Agrigento, abusa della nipote per cinque anni: 47enne rumeno in stato di fermo

Sono sempre di più i minori costretti a subire, giorno dopo giorno, violenze fisiche e psicologiche e il più delle volte, tali violenze, arrivano proprio da persone vicine, appartenenti alla famiglia. L’ultimo caso arriva direttamente da Agrigento, in Sicilia, e vede come protagonista un uomo di 47 anni accusato di aver abusato della nipotina per cinque anni, sin da quando quest’ultima aveva solamente sette anni.

Un vero e proprio orrore lungo cinque anni per una bambina costretta a subire l’incredibile proprio da parte dello zio, il fratello della mamma. L’uomo, rumeno 47enne, si trova adesso in stato di fermo e secondo il gip sembrerebbe esservi “l’evidenza della prova”.

Anche la mamma della piccola, e dunque la sorella dell’uomo accusato di aver violentato la piccola, verrà sottoposta a processo in quanto secondo l’accusa avrebbe potuto impedire le violenze del fratello nei confronti della sua bambina ma non l’ha fatto avendo anche “l’obbligo giuridico di farlo”.

Le indagini da parte dei carabinieri sono iniziate in seguito ad una denuncia effettuata dai Servizi Sociali del comune di Cattolica Eraclea, la piccola che oggi è una ragazzina è stata affidata ad un centro di accoglienza per minori e il prossimo 27 aprile invece avrà luogo la prima udienza del processo presso il Tribunale di Agrigento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.