Alessandria, il capogruppo del M5s Angelo Malerba arrestato,svaligiava gli armadietti in palestra: espulso dal Movimento

E’ finito nei guai il capogruppo del Movimento Cinque stelle nel consiglio comunale di Alessandria, ovvero Angelo Malerba, il quale è stato arrestato dai carabinieri nella giornata di ieri. Il consigliere comunale di Alessandria è stato accusato di furto, e nello specifico sembra abbia forzato un armadietto della palestra alessandrina che era solito frequentare sottraendo il denaro contenuto all’interno di un portafogli.

Le autorità locali nella giornata di ieri hanno provveduto ad arrestarlo e la notizia ha fatto il giro del paese nel giro di poche ore.I carabinieri sono riusciti ad arrivare all’uomo grazie ad alcune segnalazioni su diversi furti avvenuti proprio all’interno della palestra che il consigliere era solito frequentare ormai da diversi mesi. Così dopo una serie di segnalazioni i carabinieri hanno deciso di tenere sotto controllo i frequentatori più assidui dell’impianto sportivo e dopo essere uscito dalla palestra il consigliere comunale è stato bloccato dai carabinieri che lo hanno perquisito trovando così la refurtiva, ovvero una banconota da 100 euro.

Trattandosi di un esponente di spicco nel mondo politico, i carabinieri hanno deciso di mantenere il massimo riserbo sull’indagine partita già alcuni mesi fa. “Siamo allibiti”, ha così commentato il collega del Movimento cinque stelle Domenico Di Filippo non appena appresa la notizia dell’arresto. “Se confermato non capiamo davvero le ragioni di un simile comportamento. Malerba è sempre stato un ottimo capogruppo. Al di là del lato umano, che ci addolora profondamente, questa vicenda è del tutto personale e non è legata alla sua attività politica”, ha aggiunto il collega Domenica Di Filippo. Malerba che di professione fa il consulente assicurativo al momento si trova arresti domiciliari e dalle prime informazioni si apprende che il consigliere del Movimento 5 Stelle verrà processato per direttissima nella giornata di oggi ovvero quando è prevista la convalida dell’arresto. Al momento Malerba si trova agli arresti domiciliari ed è stato espulso dal Movimento cinque stelle.

La notizia dell’espulsione è arrivata proprio nella giornata di ieri tramite Facebook dove il Movimento cinque stelle scrive: “In attesa di maggiori sviluppi il consigliere Angelo Malerba è espulso dal M5S e se ne chiedono le immediate dimissioni. Siamo umanamente addolorati ma il M5S è questo. Da noi anche chi ruba in un armadietto di una palestra va a casa. Pensate se tutti si comportassero come noi. L’onestà tornerà di moda”. Angelo Malerba ha 42 anni ed è stato candidato sindaco per i grillini nel 2012 ad Alessandria, come abbiamo anticipato adesso è un consulente assicurativo mentre prima era un borsista all’Asl di Alessandria fino al 15 marzo del 2012 giorno in cui annunciò la sua ambizione ovvero sedersi sulla poltrona di sindaco a Palazzo Rosso.Il 5 maggio, alla vigilia del voto, Beppe Grillo  lo portò sul palco di piazza Marconi ad Alessandria, per lanciare quel «volto nuovo che farà da guardia al potere», aveva detto Grillo.

Dopo il tapis roulant e una serie di addominali, Angelo Malerba, capogruppo grillino nel consiglio comunale di Alessandria si dava a un altro sport: il furto negli armadietti degli spogliatoi della palestra cittadina che da anni frequentava. L’ultima volta ha sottratto 100 euro dal portafoglio di un altro iscritto del medesimo centro sportivo. Malerba 42 anni, che è stato anche candidato sindaco alle ultime amministrative, è stato arrestato dai carabinieri di Alessandria per furto aggravato. Per ora è ai domiciliari, ma sarà processato per direttissima ed espulso dal Movimento. «Chi sbaglia deve andare a casa».

One comment

  1. E io lo dicevo che i 5 stelle sono dei ladri di polli…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.