Allarme formaggio pericoloso in Italia, predisposto il ritiro dai negozi

0

Incredibile quanto accaduto in Italia e nello specifico a Firenze dove un bambino di soli 14 mesi è stato ricoverato d’urgenza all’Ospedale pediatrico Meyer dopo aver mangiato un formaggio a pasta molle di origine rumena. I medici una volta giunto il piccolo presso l’ospedale hanno subito allertato l’unità funzionale Sanità Pubblica Veterinaria e Sicurezza Alimentare dell’area fiorentina in quanto hanno sospettato che la causa della malattia fosse collegata al consumo a pasta molle di origine rumena.

In effetti dagli accertamenti eseguiti risulta che il bambino aveva consumato formaggi prodotti da una ditta rumena SC Bradet s.r.l., che tra l’altro già nei giorni scorsi aveva avviato il ritiro dal mercato di alcuni prodotti a base di latte, tra cui anche questo formaggio; è stata riscontrata in questi prodotti la presenza di Escherichia coli, “O26:H11”.In effetti i servizi di sicurezza stanno accertando che nel mercato italiano siano presenti ancora di questi prodotti a base di latte e nel caso in cui venissero trovati verranno sequestrati ed allontanati dunque dalla vendita.

Inoltre, coloro i quali dovessero trovarsi a casa alimenti prodotti dalla ditta SC Bradet s.r.l. dovranno necessariamente restituirli e riconsegnarli al più presto all’esercizio dove sono stati acquistati. Intanto il proprietario dell’azienda Marius Badea, ha dichiarato:”I prodotti lattiero-caseari della Bradet non hanno nulla a che vedere con l’ondata di E.coli che ha colpito diversi bambini“.

Rispondi o Commenta