Allarme meningite in Toscana, ennesimo caso registrato a Firenze: colpito un giovan 23enne già vaccinato

Ennesimo caso di meningite in Italia ed anche questa volta in Toscana, dove questa volta ad essere colpito è stato un giovanissimo ragazzo di 23 anni. Il giovane, è stato ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale SantA Maria Annunziata di Firenze, e da quanto sembra, i medici dopo aver effettuato le analisi ed indagini del caso hanno diagnosticato una meningite, un’infezione da meningococco C. L’aspetta davvero assurdo della situazione è che il giovane era vaccinato per il meningococco c, e dunque sotto accusa sono finiti anche i vaccini. Il 23enne si trova ricoverato in prognosi riservata e purtroppo le sue condizioni risultano al momento stabili senza particolari complicazioni. Come già accaduto per gli altri casi di pazienti affetti da meningite, i medici e tutta l’azienda sanitaria hanno provveduto ad avviare l’inchiesta epidemiologica, avviata anche dal dipartimento di prevenzione, dalla quale è risultato che il giovane abbia frequentato un locale, lo scorso sabato, ed esattamente il The Fountain Irish Pub in Borgo Albizi e domenica (dalle 1 alle 3) il Salamanca in via Ghibellina, entrambi a Firenze.

A tal riguardo, le informazioni sono state immediatamente diffuse affinché coloro i quali abbiano frequentato questi locali nelle stesse giornate e negli stessi orari possano rivolgersi all’Asl per sottoporsi alla profilassi obbligatoria che consiste nella somministrazione di antibiotici. In realtà l’Asl fa sapere che queste persone, anche se vaccinate contro la meningite devono presentarsi ugualmente, visto che come abbiamo avuto modo di capire, anche il giovane era vaccinato eppure adesso si trova a lottare contro brutto male.

“Per la profilassi antibiotica, gli interessati possono rivolgersi al proprio medico o pediatra di famiglia, ai servizi di guardia medica, oppure ai servizi di igiene pubblica competenti per territorio secondo il comune di residenza/domicilio. Si ricorda che la profilassi dovrà essere eseguita anche se è già stata effettuata la vaccinazione antimeningococcica”, è questo l’annuncio diffuso nella giornata di ieri dall’Asl.

Qui di seguito vi segnaliamo alcune informazioni circa i luoghi ed anche i numeri di telefono da contattare qualora abbiate bisogno di consigli e maggiori delucidazioni:
Per i residenti nel Comune di Firenze: UFC Igiene e Sanita’ Pubblica Setting Firenze, via di San Salvi 12 – Firenze Tel. 055- 6933753 / 765 / 555 dalle ore 08.30 alle ore 15.30 dal lunedi al venerdi o all’indirizzo mail malattieinfettive.firenze@asf.toscana.it
Per i comuni di Bagno Bagno a Ripoli, Barberino Val d’ Elsa, Figline Incisa Valdarno, Greve in Chianti, Impruneta, Pelago, Pontassieve, Reggello, Rignano sull’ Arno, Rufina, S.Casciano Val di Pesa, Tavarnelle Val di Pesa: UFC Igiene e Sanita’ Pubblica Setting Sud est, via Poggio della Pieve, 2 Bagno a Ripoli: tel. 055-6534439 dalle ore 08.30 alle ore 13.30 dal lunedi al venerdi o all’indirizzo mail malattieinfettive.sudest@asf.toscana.it
Per i comuni di Barberino di Mugello, Borgo S. Lorenzo, Dicomano, Firenzuola, Londa S. Godenzo, Marradi, Palazzuolo sul Senio, S. Piero a Sieve, Scarperia, Vicchio:UFC Igiene e Sanita’ Pubblica Setting Mugello, viale IV novembre n. 93Tel 055- 8451513 / 521 / 607 dalle ore 08.30 alle ore 13.30 dal lunedi al venerdi o all’indirizzo mail malattieinfettive.mugello@asf.toscana.it.
Salgono a 39, dunque, i casi di meningite registrati in Toscana dall’inizio del 2015, un dato che comincia ad allarmare seriamente l’opinione pubblica.

L’ Asl ricorda: «Solo ed esclusivamente per chi ha frequentato questi locali in quella data – si legge in una nota – è raccomandata la profilassi antibiotica da assumere il prima possibile su indicazione medica. l’invito non riguarda coloro che hanno frequentato i locali in altre date. Per la profilassi antibiotica gli interessati possono rivolgersi al medico o pediatra di famiglia, ai servizi di Guardia Medica, oppure ai Servizi di Igiene Pubblica competenti per territorio secondo il comune di residenza/domicilio. Si ricorda che la profilassi dovrà essere eseguita anche se è già stata effettuata la vaccinazione antimeningococcica».

One comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.