Allarme ricercatori Usa, trovato legame tra cellulari e cancro: la conferma shock dopo 2 anni di studio sui ratti

Allarme ricercatori Usa, trovato legame tra cellulari e cancro la conferma shock dopo 2 anni di studio sui rattiIn tutti questi anni si è a lungo dibattuto sulla pericolosità dell’utilizzo dei cellulari e nello specifico molti scienziati hanno spesso ipotizzato che potesse esservi un collegamento tra utilizzo dei cellulari ed insorgenza di neoplasie.

Ma ecco che a cercare di dare una risposta concreta a tali dibattiti vi ha pensato un team di ricercatori del National Toxicology Program i quali, attraverso uno studio sul quale hanno lavorato con attenzione ed insistenza per due lunghi anni, sono arrivati alla conclusione che si è vero quello che è stato affermato in tutti questi anni ovvero che le radiazioni dei telefonini aumentano il rischio di tumori. Nello specifico la ricerca in questione è stata effettuata su 2500 ratti nei laboratori e i risultati ottenuti hanno permesso dunque di scoprire e di conseguenza affermare che le radiazioni dei cellulari incrementano il pericolo di due diversi tipi di neoplasie ovvero il glioma che sarebbe il cancro maligno che bersaglia il cervello e poi ancora il secondo tipo è invece lo schwannoma del cuore.

Per condurre tale ricerca i ricercatori hanno messo i topi in delle camere speciali dove, per almeno 9 ore al giorno sono stati sottoposti a radiazioni mentre invece altri ratti non hanno ricevuto lo stesso trattamento e dunque non sono stati bersagliati da nessuna radiazione. Al termine di tale studio, che come precedentemente anticipato è stato lungo due anni e sul quale il National Toxicology Program ha investito 25 milioni di dollari, è stato possibile riscontrare delle diversità tra i topi esposti a radiazione e i topi che al contrario non erano stati esposti a nessun tipo di radiazione. I primi infatti avevano sviluppato forme tumorali, specialmente glioma e schwannoma cardiaco mentre invece i secondi erano assolutamente sani.

“Lo studio ha trovato una bassa incidenza di gliomi maligni nel cervello e schwannomi nei ratti maschi esposti. Dato l’ampio uso a tutte le età delle tecnologie per la comunicazione mobile anche un piccolo aumento che dovesse risultare dall’esposizione potrebbe avere grandi implicazioni per la salute pubblica” sono state nello specifico le parole scritte dai ricercatori mentre invece il Wall Stett Journal ha sottolineato la cifra investita nello studio dal National Toxicology Program che corrisponde, come precedentemente anticipato, a 25 milioni di dollari sottolineando poi che questo rappresenta “uno dei più grandi e più completi esperimenti sugli effetti dei telefonici cellulari sulla salute” e concludendo poi “Lo studio è stato condotto su 2500 topi esposti a diverse quantità di radiofrequenze in 21 ‘camere’ progettate ‘ad hoc”. Quanto rivelato da tale studio rappresenta dunque davvero un brutto colpo per tutti coloro i quali che, nella loro quotidianità, non possono più fare a meno dei propri cellulari innescando dunque in quest’ultimi un sentimenti misti fatti di ansia e preoccupazione ma l’importante è sicuramente non abusarne nell’utilizzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.