Allarme supertifone nelle Filippine:milioni di persone in allerta, venti di 315 km/h e piogge torrenziali

allarme-supertifone-nelle-filippine-milioni-di-persone-in-allerta-venti-di-315-kmh-e-piogge-torrenzialiE’ allarme nel nord delle Filippine per l’arrivo di un supertifone Haima, che stando a quanto previsto potrebbe colpire il nord del paese già in queste ore, portando venti piuttosto forti che supereranno i 400 chilometri all’ora in un’area popolata da 10 milioni di persone. Haima, sembra si stia avvicinando sempre più alla parte settentrionale dell’isola di Luzon da est, accumulando forza sull’Oceano Pacifico,con venti di 200 chilometri all’ora vicino al suo centro, ma con raffiche fino a 305 chilometri all’ora .Haima ha un’ampiezza di 800 chilometri e oltre 10 milioni di persone nel nord dell’isola di Luzon, la principale del Paese, verranno colpite dal tifone, che si avvicina all’arcipelago con venti di 225 chilometri l’ora e raffiche di 315 chilometri, secondo l’ufficio meteorologico statale.

“Non ci aspettiamo solo forti piogge e venti, ma anche allagamenti, smottamenti e inondazioni nelle aree costiere. Chi si trova in tali aree è in pericolo”, ha detto in un discorso televisivo Allan Tabel, un responsabile del ministero dell’Interno. Haima passerà in una zona dove gli abitanti sono più abituati alle forti tempeste, è questo quanto hanno fatto sapere gli esperti di meteo; in un secondo momento, secondo le previsioni, il tifose continuerà la sua corsa verso Hong Kong e la Cina Meridionale. L’agenzia nazionale per la prevenzione e gestione dei disastri ha messo in allerta le autorità locali e regionali, esortandole a prendere “precauzioni di alto livello”. Le autorità hanno fatto sapere che potrebbero arrivare delle ondate di marea fino a cinque metri.

Ad aggravare la situazione, saranno le piogge torrenziali e l’elevata onda di tempesta che creerà l’intensa depressione.“Se parliamo di tifoni arrivati sulle Filippine, questo è il secondo in termini di potenza dopo Haiyan” ha detto all’Afp il meteorologo Benison Estareja. “La differenza è che Haima passa più a nord, in un’area dove gli abitanti sono più abituati alle forti tempeste”. Haima passerà domani su Luzon, poi si sposterà su Hong Kong e sulla Cina meridionale.Si ricorda ancora il disastro provocato nel novembre del 2013 dal tifone Haiyan che causò devastazioni e almeno 6.300 morti nell’est del paese; in quell’occasione la supertempesta aveva colpito l’isola di Penablanca, nella provincia di Cagayan.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.