Allerta meteo per l’arrivo del Ciclone Nettuno: nuova ondata di maltempo su Roma e Lazio fino a Pasquetta

E’ ancora allerta meteo nel nostro paese e sembra che il maltempo davvero non voglia abbandonare la penisola italiana che da giorni ormai è nella morsa di una perturbazione che da nord a sud ha portato piogge, venti ed anche neve. Ad essere maggiormente colpito è il sud Italia dove negli ultimi giorni si sono riversate davvero abbondanti piogge che hanno causato diversi disagi ed anche qualche vittima.

Il Dipartimento regionale della Protezione civile ha emesso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse che integra ed estende quello diffuso nella giornata di martedì e valido fino alle ore 14 di oggi. La Protezione civile parla di allerta rossa nel sud delle Marche mentre per oggi l’allerta è arancione.Abbondanti precipitazioni sono attese nella giornata di oggi su Campania,Puglia, Basilicata,Calabria e Sicilia e sin dalle prime ore della giornata è prevista neve fino a 700-1000 millimetri sull’Abruzzo con apporti al suolo da moderati fino ad abbondanti sul settore settentrionale. Il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse rilevando che i fenomeni potrebbero determinare criticità idrogeologiche e idrauliche.

Attesi venti anche piuttosto forti o di burrasca che soffieranno da nord a sud con raffiche di burrasca soprattutto su alcune regioni tra le quali la Liguria, Umbria, Sardegna e settori adriatici centro-settentrionali. Venti piuttosto forti anche sulla Sicilia e sui settori ionici calabresi e sulla Puglia meridionale.Nella mattinata di Giovedì le piogge tenderanno a spostarsi dalla Calabria verso la Lucania e il Salento, con fenomeni anche di moderata intensità a carattere di nubifragio; in serata e nella giornata di Venerdì da segnalare forti piogge anche in Abruzzo, sulla costa pescarese e in Molise.

Il maltempo è causato in realtà dall’arrivo di un nuovo ciclone ovvero il ciclone Nettuno nome conferito in quanto proprio dai mari trae la sua forza. Questo ciclone porterà un forte ammasso temporalesco direttamente dalle regioni africane che verrà sprigionato soprattutto sulla fascia ionica della Calabria e che porterà come già abbiamo annunciato forti piogge fino a domani, venerdì 25 marzo,quando si verificherà la perdita di parte dell’energia rilasciata che farà tornare in alto le temperature.

Sulla Sicilia si sono già abbattuti dei venti anche piuttosto forti provenienti dal Sahara che hanno trasportato sabbia e polvere e questa situazione sembra potrebbe perdurare per altri giorni mettendo a serio rischio le gite fuori porta organizzate per il giorno di Pasquetta.Per quanto riguarda le temperature queste tenderanno ad essere elevate per la media stagione; su molte regioni nelle prossime giornate soffierà vento di scirocco che porterà aria calda ma anche tanta umidità. E’ stata poi valutata un’allerta gialla per rischio idrogeologico sui restanti settori della Calabria, della Puglia, sulla Sicilia settentrionale e su alcuni settori di Campania, Abruzzo, Marche e Liguria.

L’ondata di maltempo sarà inoltre accompagnata da forti venti a rotazione ciclonica, scrive invece 3b Meteo, nonché da mareggiate. “Sono previsti anche venti forti di burrasca soprattutto sulle coste orientali”. È stata valutata poi un’allerta gialla per rischio idraulico eidrogeologico sulle isole maggiori, sull’Umbria, sui restanti settori di Calabria, Campania eAbruzzo e su tutto il sud Italia. La Protezione civile della regione Campania – riporta una nota – raccomanda agli enti competenti di porre in essere tutte le misure previste dai piani comunali di protezione civile o comunque atte a prevenire o contrastare i fenomeni. L’assessore regionale alla Protezione civile Angelo Sciapichetti ha riunito la Sala operativa unificata (Soup). Disponibile per ogni emergenza il numero della Sala Operativa Permanente 803.555.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.