Allerta Meteo, da domani arriva il ciclone Isabel brusco calo delle temperature, temporali e neve

Secondo quanto prevedono gli esperti de “ilmeteo.it”, una bassa pressione arriverà dall’Africa e si unirà nelle prossime ore a una depressione di origine atlantica in arrivo dalla Francia. Colpa del ciclone Isabel che da domani farà ingresso nel nostro paese a cominciare dall’arco alpino. Da giovedì a sabato è previsto infatti il passaggio del ciclone Isabel che porterà anche sulla Lombardia piogge in pianura e nevicate sui rilievi. I primi temporali dopo aver toccato Liguria e Sicilia, si estenderanno al resto d’Italia, portando un abbassamento delle temperature di circa 8 gradi. Si “salveranno” dalla giornata di maltempo su gran parte dell’Italia solo le due isole maggiori, coste tirreniche e ioniche. Sabato giornata moderatamente instabile con piogge ancora al Nordest e sparse sulle regioni tirreniche, Sardegna e temporali su coste tirreniche siciliane e calabresi. Precipitazioni abbondanti su Marche, Abruzzo, Emilia Romagna, Veneto, Lombardia e neve sulle Alpi che dai 1600 metri scenderà fin sopra i 1200 metri in serata. Nel dettaglio la pioggia sarà di debole intensità al mattino, pioggia alternata a schiarite al pomeriggio, cielo poco nuvoloso o velato alla sera.

Pensavate che fosse davvero arrivata la primavera? Purtroppo le cose non stanno proprio così perchè dopo il bel tempo e le alte temperature, quasi estive, dei giorni scorsi stanno per lasciare il posto ad una nuova perturbazione che porterà piogge e temperature in ribasso nel nostro paese, soprattutto nel fine settimana.

A cominciare dalla giornata di oggi, infatti, purtroppo il tempo comincerà a peggiorare soprattutto su alcune regioni italiane sia del Nord che del Sud a cominciare dalla Sicilia, Piemonte, Lombardia ed arco alpino. Sono attesi anche violenti temporali in Lombardia e soprattutto nella città di Milano e provincia come Brianza, Comasco, Bergamasco e Sondriese. Per quanto riguarda la giornata di venerdì, questa sarà una giornata all’insegna del maltempo su gran parte delle regioni italiane ad eccezione delle due isole maggiori, coste tirreniche e ioniche.

Abbondanti precipitazioni anche su Marche, Abruzzo, Emilia Romagna, Veneto e Lombardia; sulle Alpi potrebbe addirittura arrivare anche la neve, che fai 1600 metri scenderà fin sopra i 1200 metri in serata. La giornata di sabato invece sarà caratterizzata da un tempo instabile con riversamenti su coste tirreniche siciliane e calabresi. Il peggioramento delle condizioni meteo sarà provocato dall’arrivo del ciclone Isabel che porterà come abbiamo anticipato un calo delle temperature davvero significativo su gran parte delle regioni italiane.

«Attenzione alla serata di giovedì quando sono attesi violenti temporali e nubifragi su Milano e provincia, sul Varesotto, Brianza, Comasco, Bergamasco e Sondriese. Venerdì maltempo su gran parte d’Italia con piogge e temporali diffusi, eccetto sulle due isole maggiori, coste tirreniche e ioniche. Precipitazioni abbondanti su Marche, Abruzzo, Emilia Romagna, Veneto, Lombardia e neve sulle Alpi che dai 1600 metri scenderà fin sopra i 1200 metri in serata. Sabato giornata moderatamente instabile con piogge ancora al Nordest e sparse sulle regioni tirreniche, Sardegna e temporali su coste tirreniche siciliane e calabresi. E Domenica?», hanno fatto sapere gli esperti e nello specifico Antonio Sanò.

Le temperature potrebbero addirittura scendere sotto i quindici gradi, ricordandoci le ripide temperature del mite inverno 2015-2016. Al sud, l’ondata di maltempo si soffermerà particolarmente sulla Sicilia prima di passare rapidamente sulla Calabria e in generale risalendo il territorio su tutte le regioni del centro sud. A partire dalla giornata di domenica il tempo poi dovrebbe cominciare a migliorare con il sole che finalmente tornerà a scaldare tutte le regioni con temperature in aumento. Si concluderà domenica dunque, questa breve fase fresca e perturbata, a cui seguirà la prossima settimana un lungo periodo di caldo eccezionale, con temperature superiori ai +30°C per molti giorni in varie località del Paese, addirittura fino a +35°C nelle Regioni del Sud come se fossimo già in piena estate.Anche questa ondata di caldo eccezionale però non durerà per molto tempo, perchè verso fine mese è previsto un ulteriore abbassamento delle temperature.

OGGI NORD: Tempo in peggioramento con nubi in aumento e primi fenomeni su rilievi e zone adiacenti. In serata peggiora con più decisione con piogge e temporali in estensione anche alle pianure a partire da ovest. CENTRO: Nuvolosità in aumento nel corso del giorno, dapprima di tipo medio alto. Primi acquazzoni in arrivo sulla Sardegna e solo dalla sera anche sulle aree peninsulari tirreniche. SUD: Peggiora a partire dalla Sicilia con piogge ed acquazzoni diffusi dal pomeriggio. Iniziali condizioni di variabilità asciutta sulle regioni peninsulari ma con piogge in arrivo entro sera sui settori tirrenici.

DOMANI NORD: Maltempo con piogge e temporali diffusi su tutte le regioni. Possibili nevicate lungo l’arco alpino. Temperature in sensibile calo. Mari calmi o poco mossi. CENTRO: Molte nubi con piogge ed acquazzoni su gran parte del Centro. Un pò meglio sulle regioni adriatiche con locali aperture. Temperature in diminuzione. Mari calmi o poco mossi. SUD: Tempo instabile con piogge ed acquazzoni sparsi su tutte le re gioni. Temperature in diminuzione. Mari da mossi a localmente molto mossi.

DOPODOMANI NORD: Residue piogge su Lombardia orientale e Nord Est, tempo asciutto sull’estremo Nord Ovest con schiarite diurne. Temperature in ulteriore calo. CENTRO: Ancora qualche pioggia tra Toscana e alte Marche ma tempo in netto miglioramento. Ancora instabile sulla Sardegna. Temperature in diminuzione. SUD: Instabile su Sicilia, Calabria e Campania, soleggiato sulle Adriatiche ma peggiora al pomeriggio sul Salento. Temperature in ulteriore diminuzione.

LE PREVISIONI

«Attenzione alla serata di giovedì – avverte il sito web – quando sono attesi violenti temporali e nubifragi su Milano e provincia, sul Varesotto, Brianza, Comasco, Bergamasco e Sondriese. Venerdì maltempo su gran parte d’Italia con piogge e temporali diffusi, eccetto sulle due isole maggiori, coste tirreniche e ioniche. Precipitazioni abbondanti su Marche, Abruzzo, Emilia Romagna, Veneto, Lombardia e neve sulle Alpi che dai 1600 metri scenderà fin sopra i 1200 metri in serata. Sabato giornata moderatamente instabile con piogge ancora al Nordest e sparse sulle regioni tirreniche, Sardegna e temporali su coste tirreniche siciliane e calabresi. E Domenica?» Antonio Sanò, direttore e fondatore del sito www.iLMeteo.it avvisa che «domenica il tempo migliorerà decisamente con il sole che tornerà a scaldare quasi tutte le regioni con temperature in aumento. Una bella notizia invece arriva per la prossima settimana, un promontorio di alta pressione con connotati africani sembrerebbe voler invadere l’Italia, a partire dalle regioni meridionali. Avremo quindi giornate soleggiate e con temperature in deciso aumento su tutta Italia»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.