Anello vaginale con farmaco per proteggere le donne dal contagio dell’Hiv: costa solo 5 dollari e dura 5 anni e può salvare milioni di vite

“È la prima volta che si tenta questo approccio anche con l’Aids – spiega Stefano Vella, direttore del Dipartimento del farmaco dell’Istituto superiore di sanità, commentando lo studio presentato da Joseph J. Eron dell’università del North Carolina a Chapel Hill – ed è una strategia importante che potremmo usare in futuro per ridurre i cosiddetti serbatoi, ireservoir appunto, dove il virus rimane rintanato dentro i linfociti T portatori della memoria immunologica. Una specie di cellula terroristica dormiente. Tutte le persone portatrici di hiv hanno questi serbatoi ed è il motivo per cui da questa infezione non si guarisce. Il futuro è arrivare a questi serbatoi per annientare il virus. La relativa inefficacia dei linfociti T può essere una barriera all’eradicazione del virus – aggiunge Vella – . E questa classe di farmaci potrebbe giocare un ruolo, magari in combinazione con un’altra classe di farmaci che invece lavorano sulla riattivazione del virus latente”.

Sono sempre più le persone al mondo, circa 37 milioni, contagiate dal terribile virus dell’HIV, virus dell’immunodeficienza umana responsabile della sindrome da immunodeficienza acquisita ovvero l’AIDS, di cui più della metà sono donne che vivono  nell’Africasubsahariana, la zona in cui il virus è maggiormente presente.

Un fenomeno sempre più in crescita che anno dopo anno porta alla morte migliaia di persone in tutto il mondo e contro la cui diffusione e dunque nel disperato tentativo di combattere l’Hiv è stata studiata una nuova strategia che ha portato alla creazione di un particolare anello vaginale in silicone che agisce proprio da scudo contro questo pericoloso virus e che contiene uno specifico medicinale antivirale ovvero la dapavirina efficace per un periodo di trenta giorni allo scadere del quale va poi sostituito. Tale anello va dunque cambiato una volta al mese e a svelare la sua efficacia sono stati in particolare due diversi studi il primo condotto sotto la protezione dei National Institutes of Health e il secondo invece realizzato dall’International Partnership for Microbicides. Ma entriamo nello specifico analizzando i due diversi studi.

Il primo, denominato ASPIRE ha dimostrato che grazie a questo anello è possibile ridurre le infezioni nelle donne che lo indossano per il 27% specificando però in donne con meno di 25 anni. Infatti proprio a partire da tale età, secondo tale studio pubblicato sul New England Journal of Medicine, la percentuale di contrarre l’infezione passa dal 27% al 61%. Secondo il secondo studio invece, denominato The Ring Study, tale anello riduce, per il 31% il rischio di contrarre l’infezione ma le percentuali diventano più alte per tutte quelle donne che hanno superato i 21 anni di età.

E proprio a proposito di questo secondo studio si è espressa Zeda Rosenberg, fondatrice e Ceo dell’International Partnership for Microbicides, la quale ha nello specifico affermato “Questi risultati danno nuove speranze a molte donne ad alto rischio infezione che hanno bisogno di opzioni diverse [da quelle oggi disponibili] per proteggersi dall’Hiv. IPM chiederà ora l’approvazione dell’anello a base di dapivirina e lavorerà con i partner per definire il suo ruolo nel rafforzamento delle strategie di prevenzione dell’Hiv”. Secondo quanto trapelato dalle prime indiscrezioni sembra proprio che tale anello costi poco ed esattamente solo cinque dollari e che sia in grado, almeno in parte, di proteggere la donna dalla possibilità di contrarre questo terribile virus che, come sopra anticipato, ogni anno causa la morte in tutto il mondo di moltissime persone. 

“La speranza era trovare qualche cosa che potesse essere usato da molte donne e che le proteggesse dall’Hiv e ci siamo riusciti. Sono molto ottimista”, sono state le parole espresse da Jared M. Baeten, appartenente all’Università di Washington, che ha guidato uno degli studi su questo nuovo anello vaginale contro l’Hiv.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.