Anticipazioni Una Vita, colpo di scena: Cecilia diventa pazza e viene rinchiusa in manicomio

Trafitta da un dolore inconsolabile, Celia non è più la donna dolce ed equilibrata di un tempo, tanto amata dai fan di Una vita. A sconvolgerla – al punto da farla impazzire e rinchiudere in una clinica psichiatrica – è la scoperta che Inocencia, la bambina adottata con il marito Felipe, è la figlia naturale della serva Manuela. La quale, appena scopre che la sua bimba non è morta ma è stata adottata da Celia, si rivolge al tribunale per farsela restituire. Il giudice le dà ragione, ma un colpo di scena getta tutti nello sconforto: Inocencia scompare misteriosamente nel nulla.

Nessuno sa dove sia finita e Celia si convince che a rapirla sia stata la madre naturale: colta da un raptus di follia, cerca di uccidere Manuela, ma viene fermata in tempo dal marito della donna, Justo. E in quel momento che Celia rinsavisce e comprende che Manuela non può aver fatto sparire la bambina. Che senso avrebbe, infatti, rapire la piccola se il tribunale gliel’ha appena affidata? Ovviamente, nessuno. E a questo punto che entra in un turbine di dolore e impazzisce: a non darle pace è proprio la scomparsa della bambina, che nessuno sa dove sia finita.

In realtà, più avanti, si scoprirà che a portargliela via è stato proprio suo marito Felipe, una mossa per evitare che la Guardia civile, per conto del tribunale, le strappasse la bambina dalle braccia. Ma per Celia, ormai, non c’è scampo: cade nel baratro della depressione e della follia, tanto da entrare in uno stato catatonico molto grave. A questo punto interviene Germàn, il medico, che cerca di curare la donna. Lei però si rifiuta: il dolore per la scomparsa della figlia è più forte di lei. Quando le condizioni psichiche di Celia si aggravano, il dottore fa in modo che venga ricoverata in una clinica adatta, dove poter ricevere cure adeguate. Ma i medicinali non sembrano funzionare. Celia, anzi, oramai vive nel suo mondo e si convince addirittura di essere incinta.

Per i personaggi della soap di Canale 5, dunque, si prospetta un periodo denso di tensioni, scandito da eventi drammatici, e che farà affezionare ancora di più gli spettatori a Celia, interpretata da Inés Aidea. Che a Nuovo Tv rivela la sua soddisfazione per questo ruolo.

«Mi sono preparata con dedizione per diventare Celia», confessa. «Recitare nei suoi panni è stimolante perché lei vive sempre al limite: a volte, addirittura, non sa quello fa. Insomma, è un ruolo che non annoia mai. Ma Celia è un personaggio positivo, che si fa amare proprio grazie al mix di dolcezza, innocenza, sensibilità e follia che la caratterizza». Proprio per questo è destinata a soffrire ancora tantissimo. Oltre che per il suo ruolo, l’attrice è felice pure di far parte di un cast di professionisti che stima molto.

Su tutti Marc Parejo, il collega che sul set interpreta suo marito Felipe. «E fantastico, lo è sempre stato fin dal primo giorno: è il mio compagno di viaggio e andiamo molto d’accordo», spiega l’interprete. «Secondo me la storia di Felipe e Celia è resa ancora più bella proprio grazie alla sua presenza sul set della soap. E poi devo dire che posso contare su altri ottimi colleghi: mi riferisco agli attori ma anche allo staff tecnico: sono straordinari sia a livello professionale sia umano: sono molto fortunata».

Per Inés, immedesimarsi in un’epoca così diversa dalla nostra non è stato facile, ma sicuramente divertente. «In un primo momento ho dovuto cercare nel dizionario il significato di molte parole che ora fanno parte del mio vocabolario. Non sapevo nemmeno che cosa fosse un corsetto. L’ho scoperto indossandone uno: è una prigione! Non riuscivo a respirare né a mangiare», confessa l’attrice, che ricorda anche un simpatico, ma doloroso fuoriprogramma. «In una scena dovevo litigare duramente con Marc. A un certo punto, lui mi ha detto: “Non ti preoccupare, colpisci forte”. Così ho chiuso gli occhi e l’ho colpito. Da quel momento, Marc ha recitato col labbro tutto gonfio», conclude l’attrice spagnola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.