Apple iPhone 8,il nuovo dispositivo sarà in vetro e acciaio con Sharp per i display OLED

apple-iphone-8il-nuovo-dispositivo-sara-in-vetro-e-acciaio-ecco-tutte-le-info-e-la-data-di-uscita

Stando ad alcune indiscrezioni sembra manchi davvero poco all’uscita del nuovo iPhone ovvero l’iPhone 8 che stando a quanto emerso sembra presenti delle caratteristiche nuove e del tutto innovative. Partendo dalla scocca, diciamo che subito che il nuovo iPhone 8 che dovrebbe arrivare nei primi mesi del 2017, sarà caratterizzata dall’utilizzo del vetro nel design, sia nella parte anteriore che posteriore del dispositivo.

Queste poche informazioni sarebbero stare confermate dal modello colore Jet Black dell’iPhone 7 per il quale la stessa Apple ha raccomandato di adottare una cover protettiva in modo da salvaguardare l’integrità della superficie. Per il nuovo schermo si è parlato di un accordo con Sharp per la tecnologia Oled, anche se non si hanno certezze sul fatto che questa sarà presente nel nuovo dispositivo; Bloomberg parla di un investimento di oltre 560 milioni di dollari.Ma in cosa consiste questa tecnologia Oled?

La sigla sta a significare Organic Light Emitting Diode e rappresenta una tecnologia che permette di realizzare display a colori con la quantità di emettere luce propria. A differenza dei display a cristalli liquidi, i display Oled non richiedono dei componenti aggiuntivi per essere illuminati ma producono luce propria e questo significa che il display potrà essere più sottile e addirittura pieghevole e arrotolabile ed infine richiedono sempre meno quantità di energia per funzionare. La vera grande novità del nuovo iPhone 8 potrebbe essere rappresentata dal nuovo schermo, e la scelta di adottare il vetro come materiale preminente nella superficie del prossimo dispositivo potrebbe essere stata effettuata proprio per dare allo stesso una certa solidità, motivo che ha portato tra l’altro gli ingegneri ad aver studiato una struttura contenitiva in acciaio, in grado di donare alla scocca la resistenza necessaria per un utilizzo quotidiano del telefono.

Il gruppo giapponese Sharp, ha affermato che ha investito 570 milioni di dollari per la produzione di schermi OLED, una cifra piuttosto ingente soprattutto da quando la società è stata rilevata dall’azienda taiwanese Foxconn.“Apple ha ufficiosamente incoraggiato Sharp a entrare nel progetto. La strategia della società di Cupertino è stringere accordi con diversi fornitori ed evitare di gravare su uno soltanto.” ha detto Amir Anvarzadeh di BGC Partners Inc.

La famosa azienda produttrice di display, Sharp, ha annunciato che entrerà nel business dei display OLED e lo farà entro il secondo trimestre 2018 investendo fin da ora ben 57,4 miliardi di yen (508 milioni di euro).


Sharp cerca di tornare ai fasti di un tempo

Dopo aver tentato la sorte con la produzione di una propria linea di smartphone sembra che Sharp voglia cercare di ritornare ai livelli a cui si attestava un tempo puntando su innovazione e qualità in modo da riattirare su di se l’attenzione dei produttori e per farlo ha iniziato ad investire cifre importanti sulla produzione di display con tecnologia OLED. Le società interessate da questo progetto potrebbero essere fra i produttori di automobili smart, dispositivi mobile e smart TV.

Sappiamo anche che Sharp è recentemente passata sotto il controllo di Foxconn, che la ha acquisita nel marzo di quest’anno, rilevandone anche l’immenso bacino di brevetti che l’azienda ha depositato nel tempo. Dal momento che Foxconn è uno dei fornitori principali di Apple si pensa che l’avvio di questa produzione sia legato anche all’interesse di Foxconn di diventare il fornitore di display OLED per la società californiana.


Una mossa di Foxconn per attirare l’attenzione di Apple?

Le voci che si rincorrono da tempo prevedono un cambio imminente da parte di Apple che dovrebbe scegliere presto la tecnologia OLED per i propri dispositivi sia iPhone, che iPad che Mac. Già erano circolate delle voci che volevano Sharp come fornitore del display per l’iPhone del 2018, andandosi ad affiancare agli attuali: Samsung ed LG.

Secondo la fonte che riporta la notizia, i primi pannelli OLED dovrebbero essere pronti prima della fine del 2017 e saranno spediti ai vari clienti dell’azienda giapponese ma sicuramente non in tempo per l’iPhone 8, che dovrebbe essere il primo modello ad adottare un display OLED. Dunque nel 2018, con l’iPhone che dovrebbe arrivare per quel tempo, ci sarà una lotta a tre fra Samsung, LG e Sharp per accaparrarsi la fetta di produzione più ampia.

Certo è che Foxconn ha un canale privilegiato dati gli ottimi rapporti e la grande interdipendenza che ha con la società di Cupertino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.