Archimede Solar Car 1.0, presentata l’auto elettrica ad energia solare ricoperta di pannelli fotovoltaici

Archimede Solar Car 1.0, presentata l'auto elettrica ad energia solare made in Sicilia

Una grande novità nel settore tecnologico arriva direttamente dalla Sicilia. Stiamo parlando della nuova auto che utilizza l’energia del sole per muoversi. La nuova auto interamente prodotta in Sicilia prenderà il nome di Archimede Solar Car 1.0 ed è il primo prototipo creato da Onlus, ovvero una delle aziende specializzate nella mobilità ecosostenibile in Sicilia che ha collaborato con un gruppo di studenti universitari. La presentazione è avvenuta nella conferenza dal titolo “Solar power automotive application for sustainable mobility” che si è svolta nell’aula magna del Polo Bioscientifico, organizzata dal centro di ricerca Cutgana dell’Università di Catania. L’auto in questione è assolutamente elettrica e si presenta in questo modo, ovvero lunga 4,5 metri e completamente ricoperta da pannelli fotovoltaici con una’autonomia energetica potenzialmente illimitata. La vettura è stata ideata e realizzata da Futurosolare onlus grazie al sostegno del Comune di Siracusa e dell’azienda Enecom Power Hf di Torino. E’ stata al momento presentata la prima auto, il prototipo di Archimede solar car 1.0 e si appresta ad essere una grande novità e soprattutto molto apprezzata.

Intervenuto proprio in questi giorni il Prof. Lanzafame, ovvero il professore ordinario presso l’ateneo etneo che ha spiegato e parlato di Archimede Solar car 1.0, dichiarando: “L’auto elettrica a energia solare realizzata in Sicilia, è un vero e proprio laboratorio viaggiante su ruote. E’ il frutto della sinergia tra università e un pool di piccole aziende, supportato dall’impegno dei nostri studenti laureandi, a dimostrazione che è possibile conseguire un nuovo di modello di mobilità sostenibile a partire dalla condivisione col territorio dei nuovi paradigmi energetici decarbonizzati“.Archimede Solar 1.0 è stata costruita nella città di Catania, per questo motivo negli ultimi giorni è intervenuto anche il sindaco Enzo Bianco, il quale ha dichiarato di essere lui personalmente ma anche l’intera città orgogliosi del prototipo realizzato dagli ingegneri catanesi. “Vogliamo bene sperare dopo aver presentato alla città il nostro progetto, può essere rivoluzionario. Ci sono già diverse università pronte ad ampliarlo, Salerno, Palermo e la stessa Università di Messina.L’Università di Catania ha fatto in tutto e per tutto la sua parte”, ha aggiunto il sindaco Enzo Bianco.

Intanto l’auto realizzata stata già inviata ad un importante salone che si svolgerà nei prossimi mesi estivi a Londra ma non si esclude che possa essere inviata anche al Motorshow di Bologna grazie all’invito fatto da due professori dell’Università emiliana. “Il progetto è la prova che è possibile soddisfare il desiderio di mobilità ecologica in ambito urbano attraverso la conversione fotovoltaica ‘on board’ dell’energie elettrica necessaria per la trazione del veicolo che raggiunge anche un’autonomia illimitata attraverso l’innovativa frenatura recuperativa”, ha dichiarato ancora il Professor Lanzafame. Diciamo che per quanto l’auto in questione possa essere una novità, bisogna anche dire che non è la prima volta che degli studenti universitari creano dei prototipi interessanti; infatti qualche mese fa, alcuni studenti del politecnico di Milano hanno creato una vettura elettrica che accelerava da 0 a 100 in 1.9 secondi, stabilendo un nuovo record mondiale.

Vetture ibride? Antichi. La nuova frontiera dellamobilità ecologica è l’ auto a energia solare. Il prototipo di Archimede è stato presentato nel polo Bioscientico dell’universita’ di Catania. Archimedeha una scocca lunga 4,5 metri, raggiunge una velocita’ massima di 75 chilometri l’ora ed ha potenzialmente un’autonomia illimitata anche attraverso il sistema frenante. Rosario Lanzafameed alla collaborazione di allievi ingegneri e piccole realtà imprenditoriali siciliane.

E’ stata presentata in Sicilia un’auto elettrica che funziona a energia solare.Si tratta diArchimede solar car 1.0, in grado di raggiungere una velocità massima di 75 km/h con unʼautonomia potenzialmente illimitata, grazie alla conversione fotovoltaica ed al recupero di energia durante l’azione frenante del motore. Lanzafame, professore ordinario presso l’ateneo etneo – è un vero e proprio laboratorio viaggiante su ruote. “Siamo orgogliosi del prototipo realizzato dai nostri ingegneri catanesi”, ha commentato il sindaco Enzo Bianco, presente alla prova su strada, conclude Lanzafame. “Un passo importante per la completa digitalizzazione della città e la conseguenziale equiparazione alle più importanti capitali europee”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.