E’ pericoloso farsi leccare da un cane? attenzione virus e germi terribili: ecco a cosa si va incontro

1

 Farsi leccare in faccia da un cane? In realtà, in caso l’animale sia sano, vaccinato e sverminato, i contagi risultano piuttosto improbabili a livello statistico ed è opinione comune presso i veterinari che lo scenario dipinto dal New York Times possegga natura estrema, andando a rispecchiare un’eventualità in grado di manifestarsi solo in caso di assenza di igiene o di quelle precauzioni sanitarie atte a congiurare la comparsa di stati patologici nel cane o ad abbassare e difese immunitarie sul versante umano. Questo perché, come ci spiega il dottor Neilanjan Nandi, assistente professore di medicina presso la Drexel University College of Medicine di Philadelphia, le bocche degli animali ospitano non solo batteri, ma anche virus e lieviti: da un lato il cane o meglio la sua saliva ha delle proteine capaci di pulire o guarire le ferite del cane stesso, dall’altro ci siamo noi che non possiamo tollerare determinati organismi. Se si adottano questi piccoli accorgimenti, un batterio presente nella saliva dell’animale non può rappresentare una minaccia per una persona sana.

“Se invece gli agenti patogeni contenuti nella bocca dell’animale vengono assorbiti dalle mucose di naso, bocca e occhi del padrone, allora possono provocare alcune malattie. I cani trascorrono metà della loro vita con il naso sopra escrementi di altri cani così il muso è pieno di batteri, virus e germi di ogni tipo”. Dr. Joe Kinnarney, presidente uscente della American Veterinary Medical Association, ha detto che uno studio ha calcolato che un cucciolo potrebbe avere da 20 a 30 milioni di uova di ascaridi nel suo tratto intestinale. Va detto però che è raro, secondo la teoria della Dr. Sarah Proctor, assistente professore e direttore del programma di tecnologia veterinaria presso l’Università del New Hampshire. Più comunemente, un parassita può essere contratto ingerendo terreno contaminato – nel giardino di casa, per esempio – dove gli animali domestici hanno lasciato i loro escrementi. “La maggior parte delle persone non capiscono il linguaggio del corpo di un cane che mostra paura, stress o aggressione”.

Che dire dei gatti? La bocca dei gatti possono essere portatrici di Pasteurella, che può causare infezioni della pelle e linfonodi, Bartonella henselae, un batterio che può causare infezione della pelle e linfonodi conosciuta come febbre da graffio di gatto. – Vaccinate il vostro aninale domestico – I cani evono essere sottoposti al trattamento vermifugo. Tenere gli animali domestici lontano dalle feci di altri animali. – Lavarsi le mani con acqua e sapone. Maggiore attenzione poi anche al contatto con oggetti possibilmente contaminati come le maniglie delle porte del bagno o la spugna per lavare i piatti.

Le precauzioni. Per evitare di correre rischi i consigli sono quelli classici. Bisogna vaccinare Fido, sverminare i cuccioli, e dopo aver giocato con il cane è necessario lavare le mani con il sapone. Difficilmente, se si prendono questi accorgimenti, un batterio presente sul muso dell’animale può rappresentare una minaccia per una persona sana.

Toccasana per gli anziani. Se si accantona per un attimo la questione igienica, l’affetto e la compagnia degli animali domestici fanno bene al cuore, e non solo. A dirlo è la dottoressa Maddalena Lettino, responsabile dell’Unità operativa di cardiologia dello scompenso di Humanitas: “Cane o gatto che sia, avere un piccolo animale domestico aiuta a ridurre il rischio di infarto perché rappresenta un concentrato di affettività e gratificazione su cui gli anziani possono rivolgere le proprie attenzioni e con cui costruire una relazione reciproca”. Inoltre le ricadute sugli anziani sono positive per la prevenzione delle malattia cardiovascolari, perché le coccole con un animale favoriscono il rilascio delle endorfine, ormoni del benessere e della felicità.

Cani e gatti, consigli e curiosità in materia di igiene Nella vita quotidiana affrontiamo rischi più alti con comportamenti non adeguati e toccando cose. “Oltre a dare la colpa a zone della casa più contamninate, come la maniglia della porta del bagno o la spugna che usiamo per lavare i piatti – spiega ancora Pregliasco – anche alcune abitudini sessuali dove sono interessate le mucose, come i rapporti orali, possono risultare ben più pericolosi”.
Il cane che lecca il padrone è pericoloso? Malattie trasmesse dai cani

Nella saliva del cane e del gatto sono presenti il lisozima (con potente attività antibatterica) la lattoferrina, lattoperossidasi e glucosio-ossidasi. I carnivori possiedono i 4 enzimi citati proprio perché la loro dieta presuppone l’assunzione di prede talvolta in decomposizione (si pensi alla iena). Vi è anche da dire che questi enzimi hanno la funzione anti placca – batterica e non è quindi strano che i denti del carnivoro selvatico non contraggano malattie dentarie. Nei cani e nei gatti questa azione anti–placca batterica è spesso ridotta a causa dell’addomesticamento e dell’alimentazione somministrata loro dall’uomo.

Pertanto il cane che lecca il padrone difficilmente potrà trasmettere malattie terrificanti. Questo non significa che dovete baciare il cane con la lingua, ma nemmeno che solo alla vista della sua lingua ad una distanza di 20 metri dovete farvi il bagno nel disinfettante. Cercate di ragionare quindi, appellandovi alla via del mezzo e al raziocinio.

Le malattie del cane che si possono  trasmettere all’uomo non sono poi tantissime (le cosidette zoonosi). In  caso di sospetto, è una buona idea rispettare semplici norme igieniche.  Invece le malattie che mi potrebbe trasmettere una persona sono proprio  tante, cioè tutte quelle che quella persona potrebbe avere. Terribile,  no? Non facciamoci, dunque, leccare in faccia o sulle mani dalle persone (soprattutto da quelle che dicono che il cane è sporco!). Potrebbe  essere molto pericoloso.

Cosa significa quando il cane ci lecca

Come abbiamo visto, le situazioni “normali” che spingono i cani a leccarsi possono essere diverse, così come altrettanto diverse possono essere le ragioni che li portano a leccare il proprietario. Eccone alcune.

  • Richiesta di cibo: così come i cuccioli leccano il muso della mamma per chiedere il cibo rigurgitato, possono farlo anche con noi, soprattutto se tendono a leccare soprattutto le nostre labbra o comunque il nostro viso. Il cane che ci salta addosso quando ci vede, mirando soprattutto alla nostra bocca, lo fa proprio per mimare il comportamento tipico di quando era cucciolo. Chiaramente non vuole ottenere da noi del cibo rigurgitato, ma in ogni caso gradirebbe da mangiare;
  • Protezione: alcuni cani tendono a leccarci proprio quando sentono degli odori molto forti, per cercare di nasconderci da possibili predatori. L’esempio più tipico è il cane che lecca i piedi o le ascelle del proprietario, dopo una lunga corsetta in estate, oppure dopo la doccia. In tutti questi casi è l’odore ad attirare il cane, che cerca di eliminarlo coprendolo con il proprio, nel tentativo di proteggerci da eventuali pericoli;
  • Prendersi cura di noi: molto spesso ci capita di guardare dei filmati di cani che leccano accuratamente neonati e bambini. La ragione, in questi casi, è legata sia al tentativo di proteggerli, sia ad un tentativo di mettere in pratica le naturali cure materne. Il leccamento sarà lento ed accurato, quasi come se il cane fosse in un’altra dimensione;
  • Gerarchia: il cane può leccare il proprietario anche per questioni gerarchiche, a maggior ragione se ha paura. Il tipico esempio è quello del cane che lecca il viso o le mani del veterinario durante la visita, per comunicargli “ok, comandi tu, ma non mi fare del male”;
  • Feromoni: alcuni cani possono leccarci per ottenere maggiori informazioni attraverso la percezione dei nostri feromoni. In alcuni casi, infatti, possiamo emetterne una quantità maggiore del solito oppure con un sentore differente. Il cane leccherà la nostra pelle nel punto in cui stiamo producendo i feromoni, per cercare di capire cosa sta succedendo.

1 COMMENT

  1. quante cavolate. E’ del tutto normale che faccia schifo vedere uno che si fa leccare in bocca dal cane, è mera questione di logica, ad essere male informato è chi se lo fa fare.. che schifo, punto e basta.

Rispondi o Commenta