Austria, il Ministro Alfano conferma: “Nessun muro sarà edificato al Brennero”

Austria, il Ministro Alfano conferma Nessun muro sarà edificato al Brennero

Dopo la notizia diffusa nella giornata di mercoledì riguardante la possibilità di edificare un muro al Brennero, ecco arrivare una buona notizia per via del Ministro degli Interni, Angelino Alfano il quale nella giornata di ieri ha dichiarato che secondo quanto rifeito dal Ministro austriaco nessun muro verrà edificato al Brennero, perchè questa barriera sarebbe soltanto vissuta come un danno per entrambi i paesi, ovvero l’Italia e l’Austria. E’ stato questo, quanto sostanzialmente dichiarato dal Ministro Alfano al termine di un vertice tenuto proprio con il Ministro dell’interno austriaco Volfgang Sobotka.

“Rafforzeremo la presenza delle nostre forze dell’ordine. Abbiamo però ribadito la nostra contrarietà ai controlli della polizia austriaca sui nostri treni e sul nostro territorio”, ha aggiunto il Ministro Alfano.Più tardi il Ministro dell’interno austriaco ha confermato le parole di Alfano dichiarando che non ci sarà nessun muro come invece detto per errore nella giornata di mercoledì.

“Se, e solo se, sarà necessario, faremo più controlli rallentando il traffico in entrata dall’Italia all’Austria. Una volta che sarà ratificato il nuovo accordo di polizia, potremmo fare dei controlli in comune: già ora ci sono delle pattuglie trilaterali tra Austria, Italia e Germania”, ha aggiunto, il Ministro austriaco. Dopo le ultime notizie giunte erroneamente dall’Austria nella giornata di mercoledì, il Presidente della Commissione europea Jean Claude Juncker si era detto molto preoccupato per quanto stava accadendo e nel contempo aveva assicurato che la Commissione avrebbe valutato qualsiasi misura decisa o annunciata dal governo austriaco. «Sono preoccupato del fatto che i Paesi europei adottino politiche sempre più restrittive riguardo ai migranti e ai rifugiati», ha dichiarato il segretario generale dell’Onu, Ban Ki-moon, in un discorso pronunciato proprio di fronte al parlamento austriaco.

Il Ministro Alfano ha ancora aggiunto: “Abbiamo evitato fino a ora una crisi e la chiusura del Brennero. E’ definitivo? Bisogna lavorarci sopra. Da parte nostra dobbiamo evitare che ci sia un transito e da parte austriaca essere ragionevoli per evitare quel blocco che farebbe un enorme danno al turismo di entrambi i Paesi, all’import-export e al transito per ragioni di lavoro”. Il ministro dell’interno dell’Austria, Wolfang Soborka, ha confermato le parole di Alfano ma nel contempo ha anche risposto al premier Matteo Renzi che nei giorni scorsi aveva accusato Vienna di violare le regole europee istituendo una serie di controlli del Brennero. “L’Austria non fa nulla contro il diritto europeo. Rispetta la convenzione di Ginevra e ha appena varato una legge sull’asilo. Ci muoviamo sempre in base al diritto europeo e ci auguriamo che lo stesso facciano tutti, vogliamo la solidarietà di tutti”, ha sottolineato.Anche Papa Francesco sta seguendo da diversi giorni con attenzione la vicenda, soprattutto dell’importanza di assistere i rifugiati e del ripristino della frontiera al Brennero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.