Bambino di otto anni frustato dal padre: a scoprire le ferite le maestre del piccolo

Un bambino di soli otto anni è stato ricoverato in ospedale dopo essere stato picchiato o meglio ancora “frustato” dal padre. Il fatto è avvenuto nello specifico lo scorso venerdì sera a Folignano, comune italiano di 9,241 abitanti della provincia di Ascoli Piceno nelle Marche dove vive la famiglia formata da madre, padre e due bambini di origine africana, ma a rendersi conto dei particolari segni sul corpo del piccolo sono state le maestre a scuola il sabato e dunque la mattina successiva al giorno in cui il piccolo è stato picchiato dal papà.

Il papà del bambino di soli otto anni, di professione muratore, lavora lontano dal comune sopra citato per cui distante da casa e torna dai suoi cari solamente il venerdì ed ecco che proprio nel corso del suo ultimo rientro a casa è successo l’incredibile. L’uomo infatti, per motivi ancora non identificati, ha picchiato il figlioletto di soli otto anni, colpendolo pesantemente con una frusta o, più specificatamente stando a quanto dichiarato dal piccolo, con una cinta.

La mattina dopo, come se nulla fosse accaduto, il piccolo è andato a scuola dove le maestre si sono rese conto che però qualcosa non andava e così hanno scoperto che nel corpicino del bambino e più specificatamente sulle gambe, sulle braccia e sulla schiena erano presenti dei forti segni che testimoniavano la violenza subita dal piccolo.  Le maestre, dopo la sconcertante scoperta, non hanno mantenuto il silenzio ma al contrario hanno subito deciso di intervenire per tutelare il bambino ma soprattutto per cercare il più possibile di fare luce sulla questione. Le maestre infatti, dopo aver scoperto i segni sul corpo del piccolo alunno, hanno immediatamente avvisato la dirigente scolastica la quale, a sua volta, ha subito allertato i carabinieri. Tramite ambulanza, il bambino è stato trasportato presso l’ospedale “Mazzoni” dove, sottoposto a specifiche visite da parte dei pediatri presenti nella struttura, sono stati rilevati lividi e tumefazioni sul corpo ma per fortuna, i colpi che il padre ha inflitto sul corpo del suo piccolo, non hanno in alcun modo lesionato ossa e organi. Il bambino è stato comunque ricoverato in ospedale e tenuto sotto osservazione. Anche il sindaco del comune, ovvero Flaiani, è stato subito avvisato della situazione e proprio quest’ultimo ha assunto momentaneamente la tutela del piccolo.

Sulla questione si sono attivati anche i servizi sociali del comune di Folignano che hanno trasferito presso una struttura protetta la mamma, il piccolo picchiato e ricoverato in ospedale ma adesso dimesso e poi ancora il fratellino, mentre invece il padre è stato denunciato dai carabinieri con l’accusa di lesioni personali. I cittadini del comune italiano in cui vive la famiglia sono rimasti senza parole e adesso i carabinieri stanno indagando per far luce sulla questione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.