Bambino muore schiacciato dalla cassettiera iKea: è il terzo caso in due anni

Bambino muore schiacciato dalla cassettiera iKea è il terzo caso in due anni

Una morte atroce quella di un bambino di soli 22 mesi il quale è stato schiacciato dal peso di una cassettiera iKea. La madre ha raccontato di aver lasciato il piccolo che dormiva nella sua stanza, ma quando è tornato dopo circa venti minuti ha visto il mobile che era caduto sul suo bambino, uccidendolo.

Purtroppo il piccolo Ted non sembra essere l’unico a perdere la vita in queste circostanze, ma sembra che anche altri bambini siano morti a causa dello stesso motivo; nel febbraio del 2014 ad esempio un bambino di soli due anni di West Chester, Pennsylvania e poco dopo un altro bambino di 23 mesi di Snohomish, nello stato di Washington sono morti schiacciati dal peso di una cassettiera iKea.

Dunque, adesso la cassettiera modello Malm sembra essere ancora sotto accusa, perchè ritenuta pericolosa soprattutto se non viene ancorata in modo accurato alla parete.”Noi di Ikea pensiamo che i bambini siano le persone più importanti del mondo, e la loro sicurezza ha la massima priorità”, si legge in una nota diffusa dalla società.

“La cassettiera non era stata attaccata al muro. Desideriamo sottolineare che il modo migliore per prevenire il ribaltamento della cassettiera è quello di ancorarla al muro, come indicato nelle istruzioni per il montaggio”, si legge ancora nella nota.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.