Barbara D’Urso rompe il silenzio e racconta la sua verità sul caso Panama Papers: ‘Rispetto la legge italiana’

E’ finita al centro di una grossa polemica, negli ultimi giorni, la celebre presentatrice italiana Barbara D’Urso accusata di essere coinvolta nella vicenda dei cosiddetti “Panama Papers”. La celebre conduttrice di Pomeriggio 5 e Domenica Live risulta essere amministratrice, della Melrose street ltd, registrata nel 2006 alle Seychelles, noto paradiso fiscale ma i legali della presentatrice hanno subito contestato affermando che si, la società esiste davvero ma che è stata aperta avendo come fine un’operazione immobiliare che la D’Urso intendeva compiere in Costa Azzurra ma che non è andata a buon fine motivo per il quale, la medesima società, è stata chiusa.

Nelle ultime ore la stessa Barbara D’Urso ha deciso di rompere il silenzio scrivendo una lunga nota in cui, ancora una volta, specifica di essere estranea ai fatti.

“Non ho nessun patrimonio offshore. Ho rispettato e rispetto la legge italiana, ho pagato e pago regolarmente le tasse in Italia. Il fisco italiano lo sa bene perché vengo controllata periodicamente, com’è giusto che sia”, ha dichiarato nello specifico l’amatissima presentatrice italiana sostenendo inoltre che i suoi legali sono pronti ad agire contro chi sta cercando di diffamarla.

Ciò che più la fa soffrire, stando a quanto dichiarato dalla presentatrice, è proprio il fatto che nel 2015 era riuscita a realizzare un suo sogno, ovvero quello di costruire una Onlus per sostenere le famiglie in difficoltà che, continua la D’Urso “sono costrette a trasferirsi lontano da casa per assistere i loro bimbi ricoverati in ospedale per lunghe degenze”. La presentazione ufficiale di tale Onlus era prevista per il prossimo 19 aprile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.