Bce ordina il ritiro della banconota da 500 euro: ” Facilita le attività illecite ed il terrorismo”

Bce ordina il ritiro della banconota da 500 euro Facilita le attività illecite ed il terrorismo

Prepariamoci a dire addio alla banconota da 500 euro, visto che la Bce ne ha disposto il ritiro immediato.Il direttivo della Bce nella giornata di ieri si è riunito per un vertice non di politica monetaria ed ha deciso lo stop della produzione della banconota, la cui emissione verrà interrotta intorno a fine 2018. E’ questo quanto reso noto dalla banca centrale,che ha tenuto anche a precisare il motivo di questa decisione, ovvero quella di evitare che questa banconota possa facilitare le attività illegali.

«La banconota da 500 euro – precisa la Bce – manterrà sempre il suo valore e può essere cambiata presso le banche centrali dell’Eurosistema per un periodo di tempo illimitato».Dunque, sostanzialmente è stata vietata la produzione della banconota ma questa potrà essere ancora utilizzata come mezzo di pagamento senza limiti temporali ma visto che non sarà più stampata il suo graduale esaurimento è del tutto inevitabile. La motivazione è che un taglio di tale valore facilita attività illecite come il riciclaggio e il finanziamento del terrorismo e può far passare confini e controlli a somme consistenti contenute in una valigetta di modesta dimensioni.

«Il biglietto da 500 è utilizzato più per nascondere le cose che per comprarle viene utilizzato più per facilitare transazioni disoneste che per consentire a me e a lei di acquistare da mangiare», aveva dichiarato lo scorso mese il Ministro delle Finanze francese Michel Sapin. Come sappiamo la Francia è stato uno dei paesi nel mirino dei terroristi negli ultimi mesi e per questo è anche uno tra i maggiori paesi che hanno spinto affinché la banconota da 500 euro venisse ritirata, bigliettone tanto voluto tra l’altro dalla Germania, per sostituire la banconota da 1000 marchi. “In vista del ruolo internazionale dell’euro e della diffusa fiducia nelle sue banconote, quella da 500 euro restera’ una valuta legale e potra’ dunque essere usata come moneta di pagamento e come riserva di valore. L’Eurosistema, che comprende la Bce e le banche nazionali dell’area euro, adotteranno le misure necessarie per assicurare che le restanti denominazioni siano disponibili nella giusta quantita’“, si legge in una nota diffusa proprio dalla Bce che però continua assicurando che le banconote in circolazione potranno essere ancora utilizzate come mezzo di pagamento.

Il presidente della Banca centrale europea Mario Draghi ha più volte espresso i propri timori su questo strumento economico: “È sempre più strumento per attività illegali“.Secondo quanto emerso e riportato da Bloomberg, sembra che la sola sospensione della stampa dei pezzi da 500 potrebbe essere contrastata da Germania, Austria e Lussemburgo, visto che in questi paesi questo taglio viene ritenuto dai risparmiatori uno strumento con cui ritirare rapidamente contanti, anche nell’eventualità di mettersi al riparo da nuovi tagli ai tassi sui depositi che eroderebbero i patrimoni parcheggiati in banca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.