Bimba di sette anni in sella ad una moto, la foto finisce sul web: criticata la madre che risponde a muso duro

0

Bimba di sette anni in sella ad una moto, la foto finisce sul web criticata la madre che risponde a muso duro

Sta facendo il giro del mondo una foto che vede una moto in mezzo traffico con a bordo un uomo alla guida ed una bambina piccola con scarpette rosa e zainetto abbinato con tanto di casco aggrappata all’uomo. La foto in questione è stata scattata da un’automobilista che non ha condiviso la scelta dei genitori di far salire una bambina così piccola su una moto del genere e per questo motivo ha deciso di postare la foto s u un gruppo di motociclisti chiamato “Biker Dad”.

La fotografia è stata commentata davvero da tantissimi utenti e molti di questi hanno anche commentato criticando nello specifico la madre della bambina che le ha permesso di salire su una moto del genere, fino a quando la foto non è arrivata proprio alla madre della piccola i questione. La donna, Mallory Torres si è presentata dichiarando di essere la madre della bambina in questione, di anni 7 che secondo quanto emerso non sembra essere salita per la prima volta su quella motocicletta. Mallory Torres e di conseguenza l’uomo che era alla guida della moto, ovvero John Hays, il compagno della donna, sono stati accusati di essere dei cattivi genitori per aver messo in pericolo la vita della bambina.

La donna infastidita dell’accaduto ha scritto un post su Facebook nel quale si legge: “Questa è mia figlia di 7 anni mentre torna a casa da scuola in sella a una moto. Si, ha 7 anni e va in moto.Perché? Alcuni di voi potrebbero chiederlo… Perché amo mia figlia. Quello è ovvio… Io amo mia figlia e lei ama guidare, così le permetto di andare in moto in piena sicurezza con il mio fidanzato che ha vent’anni di esperienza”.Questa non era la sua prima volta, ha fatto esperienza. Ho seguito da vicino il suo primo giro, e io come madre ho la sensazione che sia stata brava e che avrebbe potuto rifarlo”. Il post scritto dalla donna è subito diventato virale tanto da essere condiviso da ben 35mila persone.

La donna ha spiegato di non aver assolutamente messo in pericolo la vita della figlia e che non è di certo la prima volta che la piccola viene portata sulla moto, aggiungendo anche che di certo è pericolo si, come sono pericolose tantissime altre cose. “E’ pericoloso, Si ma lo è anche permettere ai vostri figli di fare sport, ma quante volte i vostri figli sono tornati a casa con un livido, un’escoriazione o anche un osso rotto dopo aver fatto sport? Volete sapere quanti incidenti ha avuto mia figlia? Zero. Non un graffio, non un livido a causa della moto”, ha aggiunto la donna. Mellory non ha proprio gradito il fatto di essere stata definita una cattiva madre da tante persone che ovviamente non la conoscono. “Non chiamateci cattivi genitori perché permettiamo ai nostri figli di fare esperienza. Continuerò a consentire a mia figlia di andare in moto se vuole. Continuerò a essere il miglior genitore che posso essere”, ha concluso la mamma della piccola .

Rispondi o Commenta