Biosphera 2.0 arriva la casa del futuro a consumo zero che si riscalda pedalando: è made in Italy

Si chiamerà Biosphera 2.0 la casa del futuro ed è un progetto tutto italiano. Biosphera 2.0 verrà installata anche nelle città italiane di Aosta, Milano, Torino e Lugano con lo scopo di controllare la qualità dell’aria presente all’interno del modulo in ambienti con possibile inquinamento.

Si tratta di una casa di appena 25 metri quadrati e sarà in grado di auto alimentarsi perchè verrà costruita secondo tecnologie finalizzate al risparmio energetico. Il modulo in questione è stato sviluppato ed elaborato da un gruppo di studenti di architettura del Politecnico di Torino, vincitori di un concorso organizzato dal gruppo Woodlab del Politecnico di Torino, dalla startup incubata presso l3P Be-Ec,da Valleé d’Aoste Structure e dall’Università della Valle d’Aosta – Université de la Vallée d’Aoste.La casa, come abbiamo anticipato, prenderà il nome di Biosphera e sarà grande all’incirca 25 metri quadrati ma provvista di tutti i servizi necessari dove è l’uomo e il suo benessere al centro dell’idea. Arriverà, dunque,in Italia la casa innovativa capace di produrre autonomamente elettricità con l’uso di una speciale cyclette e di riscaldare l’ambiente con un impianto di riscaldamento non molto tradizionale.

Per i prossimi 12 mesi all’interno della casa Biosphera 2.0 vivranno 24 persone le quali avranno sostanzialmente il compito di monitorare diversi parametri tra cui la temperatura dell’aria e l’umidità all’interno del modulo,la qualità dell’aria e la presenza di etanolo e aldeidi. La casa sarà costruita in legno che sarà certificato secondo i criteri di massima sostenibilità imposti dal PEFC. Coloro i quali abiteranno la nuova casa per questi lunghi 12 mesi potranno documentare la permanenza attraverso una serie di fotografie,mini video e contribuirà alla definizione dei benessere psicofisico dell’ambiente e della qualità della vita all’interno dell’abitazione. I primi a testare il comfort abitativo di Biosphera 2.0 saranno proprio i sei studenti vincitori del concorso.Tali dati potranno essere consultati in tempo reale, perchè diffusi sul sito del progetto.Un braccialetto sviluppato dalla società Empatica, monitorerà e rileverà il battito/ frequenza cardiaca, la temperatura corporea e l’attività elettrodermica, permette inoltre di raccogliere dati sullo stato emotivo e il disagio termico.

All’interno di Biosphera 2.0 verrà installata una telecamera che manderà in diretta tutte le immagini dell’interno zona giorno. Bioshpera 2.0 girerà l’Italia visitando alcune tra le più grandi città della penisola come Aosta, Milano, Rimini e Torino. All’interno vi è un sistema di riscaldamento della temperatura che consente di mantenere il clima sempre costante utilizzando l’energia che viene autoprodotta dalla casa.“Be-Eco da sempre promuove manifestazioni ed eventi orientati a promuovere progetti pilota di architetture energeticamente efficienti e a basso impatto ambientale”, ha dichiarato Guido Callegari, co-founder di Be-Eco. “L’incubatore I3P segue start up che operano nei più diversi settori industriali Si tratta di progetti che possono non solo condurre a una maggiore sostenibilità ambientale, ma anche portare innovazione e sviluppo economico in un settore oggi in crisi, come quello delle costruzioni”, ha spiegato Marco Cantamessa presidente dell’Incubatore I3P.

Il professor Callegari indica la strada delle nuove città «riqualificando l’esistente». Spiega: «Con la fame di spazio che c’è, i 25 miliardi di metri quadrati costruiti negli Stati Uniti e i 22 in Europa non c’è che da “rivederli”. È molto conveniente per lo Stato. Qui sta la potenzialità di mercato, di lavoro, di ricerca e formazione. Risparmio energetico e costruttivo con massima attenzione al benessere abitativo».

One comment

  1. COSTO ZERO, bellooooo, e poi chi mantiene ENEL e tutte le versioni GAS e tutte le versioni,TASSE tutte le versioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.