Blogger 26enne scatta 50 selfie al giorno, poi lo choc: pelle danneggiata a causa dei raggi HEV

0

Sono milioni le persone che, ogni giorno, non resistono alla tentazione di fare un “selfie” ma, vi sono persone che tendono ad esagerare rischiando addirittura di farsi del male. E’ questo il caso di una giovane blogger di appena 26 anni di nome Mehreen Baig la quale, abituata a scattare circa 50 selfie al giorno a distanza piuttosto ravvicinata dal suo volto, ha fatto l’incredibile scoperta.

La giovane infatti ha iniziato a notare, sul suo volto, alcuni cambiamenti che l’hanno insospettita, motivo per il quale si è subito rivolta ad un dermatologo che, dopo le prime titubanze iniziali e dopo aver valutato alcune ipotesi non ha avuto alcun dubbio.

Gli sfoghi presenti sulla pelle della ragazza, che non aveva mai avuto prima, erano causati dai raggi HEV ovvero High Ennergy Visible, luce visibile ad alta energia, emessi dai dispositivi elettronici utilizzati dalla ragazza per scattare i selfie. Tali luci possono infatti causare l’invecchiamento della cute provocando la nascita di lentiggini sul viso e pori più grandi.

“Sono rimasta sconvolta da quello che stava accadendo al mio corpo, non ne avevo idea. Ma sono tuttavia contenta di averlo scoperto per tempo”, sono state le parole espresse dalla giovane blogger che adesso, sotto consiglio del medico, dovrà applicare sul suo viso una crema o un gel antiossidante.CONTINUA A LEGGERE

Rispondi o Commenta