Bollo auto addio e chiusura Equitalia, ecco le novità del 2017 annunciate dal Premier Renzi sorridono gli italiani

Bollo auto addio e chiusura Equitalia, ecco le novità del 2017 annunciate dal Premier Renzi sorridono gli italiani

Tante, tantissime novità in pentola per il prossimo 2017, stando a quanto dichiarato dal Premier Matteo Renzi, novità che incideranno sulle spese degli italiani, per fortuna in modo positivo. Ebbene si, secondo quanto emerso nelle ultime settimane, sembra che nel 2017 verrà abolito il bollo auto ed Equitalia potrebbe essere definitivamente chiusa.

Dunque, a partire dal prossimo anno gli italiani potrebbero finalmente non pagare più la tassa di circolazione sulla propria auto, comunemente chiama Bollo auto ed ancora Equitalia, la tanto odiata società di riscossione per conto dello Stato Italiano potrebbe essere chiusa; ad oggi lo stato italiano ha dato la possibilità di pagare i debiti con Equitalia attraverso una soluzione con rate da 50 euro fino all’eventuale chiusura della stessa. Il bollo auto, in realtà, è una delle tasse che viene più evase in Italia, ma ovviamente non pagarlo o comunque pagarlo in netto ritardo comporta delle conseguenze anche piuttosto pesanti.

Pagata entro i primi 14 giorni dal ritardo comporta già una sanzione sull’imposta pari allo 0,1% per ogni giorno di ritardo. Dal 15esimo fino al 30esimo giorno, invece, la sanzione si riduce invece a 1/10, dal 30esimo al 90esimo scende al 1,67% e dal 90esimo giorno a un anno la sanzione è pari al 3,75%. Una volta oltrepassata la soglia dei 365 giorni non si può più usufruire del ravvedimento operoso e si applica la multa vera e propria pari al 30% più un interesse dello 0,5% per ogni sei mesi di ritardo.In caso di inadempimento protratto, poi, l’importo viene iscritto a ruolo e il debitore riceverà una cartella di pagamento da parte di Equitalia con l’indicazione della data in cui il bollo è dovuto; intervenendo Equitalia, questa può procedere al pignoramento del conto corrente, oppure può pignorare la pensione di un quinto, lo stipendio ed i beni mobili. Non possono essere pignorati la casa o altri beni immobili, e l’ipoteca sulla casa.

Equitalia, può altresi intervenire con il fermo amministrativo, misura più utilizzata per riscuotere il bollo auto che verrà cancellato definitivamente dopo il pagamento dell’ultima rata.Tornando alle novità, si è anche parlato nelle ultime settimane di un possibile sconto del 10% sul pagamento del bollo auto, che potrà essere richiesto fai proprietari di auto che canalizzeranno il pagamento del balzello direttamente in conto corrente. Grazie alla nuova legge di Semplificazione approvata dal consiglio regionale della Lombardia e presto “emulata” dalle altre regioni, alcuni automobilisti potranno avere uno sconto del 10% sul bollo auto.Sostanzialmente questa novità arriva direttamente dalla Lombardia dove la Giunta regionale, con il disegno di legge sulla semplificazione 2016, ha stabilito la possibilità di domiciliazione bancaria del bollo auto, prevedendo uno sconto del 10% per gli utenti. “Non essendo una tassa con una scadenza fissa, che dipende dalla data di acquisto del mezzo, in tantissimi casi di mancato pagamento abbiamo visto che si tratta di banali dimenticanze“, ha infatti spiegato Massimo Garavaglia, assessore regionale al Bilancio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.