Brasile Orrore e Shock: 16enne violentata da 33 uomini, La violenza in video sui social network

Brasile sotto shock, orrore incredibile 33 uomini drogano e violentano una sedicenne

Lo stupro di una 16enne da parte di un branco di una trentina di persone in una favela di Rio de Janeiro, sconvolge il Brasile. Dopo che i responsabili della violenza di gruppo hanno postato sui social il video della violenza carnale, il presidente ad interim Michel Temer ha annunciato la creazione di una task force della polizia federale per il contrasto alla violenza sulle donne. Tra i ricercati dalla polizia c’è anche Lucas Perdomo Duarte Santos, ventenne attaccante del Boavista e promessa del calcio carioca. Sarebbe lui il fidanzato dell’adolescente stuprata che l’avrebbe drogata per attirarla in trappola.

Una sedicenne è stata stuprata da 33 uomini in una favela di Rio de Janeiro. La violenza è stata filmata e il video postato sui social. Il fatto è successo sabato. La ragazza ha detto di essersi svegliata dopo aver incontrato il fidanzato Lucas Santos, calciatore del Boavista (nella foto), squadra cittadina di serie A. Era nuda, drogata e circondata da uomini armati. Quattro sarebbero già stati individuati, il fidanzato, anche lui sospettato, è latitante. Il presidente ad interim Michel Temer ha parlato di «crimini barbari»Su Twitter è partita la protesta #EstuproNaoÉCulpaDaVitima (lo stupro non è colpa della vittima).

Un vero e proprio orrore che sta sconvolgendo il mondo intero e di cui nelle ultime ore si sta parlando davvero tanto è quello che si è consumato in Brasile e che sta destando parecchio scalpore e sgomento, una vicenda assurda per la quale è difficile trovare parole.

Protagonista della vicenda una ragazzina di soli sedici anni costretta a subire davvero l’incredibile da un gruppo di giovani che l’hanno prima violentata e subito dopo hanno pubblicato il video esplicito della violenza sul web. Ciò che lascia senza parole oltre che l’atto di violenza è il numero dei violentatori che senza nessuna pietà hanno stuprato a turno la ragazza e nello specifico si tratta di 33 uomini, se così è possibile definirli, e tra questi vi era anche l’ex fidanzato della sedicenne.

Secondo quanto trapelato dalle prime indiscrezioni sul caso la giovane era stata fidanzata con un sospetto trafficante della “favela” Morro da Barao a Jacarepagu e proprio la violenza in questione sembrerebbe essere una vendetta dell’ex fidanzato. La sedicenne avrebbe raccontato alle forze dell’ordine di essersi svegliata domenica mattina, in una baracca che prima di quel momento non aveva mai visto prima, e al momento in cui si è svegliata era nuda, stordita e ferita, non cosciente di cosa fosse realmente accaduto in quanto le ultime immagini che ricordava erano quelle della sera precedente a casa del fidanzato dove aveva avuto luogo una festa.

La ragazza è stata quindi prima drogata e poi violentata e successivamente i suoi aggressori hanno anche condiviso sui social il terribile gesto commesso, senza alcun timore. Adesso gli inquirenti sono a lavoro nella speranza di poter molto presto individuare e arrestare le persone che hanno commesso il brutale gesto, e stando alle prime indiscrezioni sul caso sembrerebbe che quattro sospetti siano già stati identificati e proprio per questi quattro è stato chiesto l’arresto mentre invece gli agenti di polizia sono alla ricerca delle altre 29 persone del gruppo e sempre stando a quanto trapelato dalle prime indiscrezioni proprio uno dei quattro accusati per lo stupro di massa è Lucas “Luquinhas” Perdomo Duarte Santos, calciatore 20enne del Boavista e poi ancora vi sarebbe anche l’attuale fidanzato ventenne della sedicenne e un cameriere di 41 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.