Bruxelles, uomo armato di coltello prende in ostaggio 15 persone all’interno di un supermercato: no terrorismo

0

bruxelles-uomo-armato-di-coltello-prende-in-ostaggio-15-persone-allinterno-di-un-supermercato-no-terrorismoTorna la paura a Bruxelles dopo gli attentati del 22 marzo scorso. Fortunatamente questa volta non si è trattato di un attentato terroristico e la paura è durata soltanto poco tempo. Ma cerchiamo di capire cosa è realmente accaduto nella giornata di ieri. Un uomo armato, molto probabilmente di coltello, si è barricato all’interno di un supermercato prendendo in ostaggio ben 15 persone a Forest, ovvero un quartiere residenziale a sud della capitale belga. Le autorità sin da subito hanno riferito che inizialmente l’uomo ha tenuto in ostaggio almeno quindicine persone che si trovavano all’interno del negozio. Stando a quanto emerso dalle prime informazioni riferite dai media, sembra si sia trattato di un gesto successivo ad un furto, visto che l’uomo non sembra abbia fatto rivendicazioni particolari o legate in qualche modo al terrorismo.

Pare che lo stesso abbia anche più volte riferito di non voler andare in prigione. Il panico sarebbe scattato nella serata di ieri intorno alle ore 20, all’ora di chiusura di un supermercato appartenente alla catena Carrefour, nel quartiere semicentrale della capitale belga, nella chausspe d’Alsemberg, dove all’interno, come già anticipato, si trovavano una quindicina di persone che stavano effettuando gli acquisti, e stavano per accingersi alle casse per il pagamento, quando improvvisamene sono state trattenute da un uomo armato di coltello.Scattato l’allarme, sono subito intervenute le forze speciali che hanno provveduto ad inviare sul luogo anche un elicottero al fine di sorvolare la zona, riuscendo a prendere pienamente il controllo della situazione.

Le forze speciali sono riuscite a portare a termine l’operazione nel migliore dei modi, bloccando ed arrestando l’uomo; si tratterebbe, come già anticipato di un gesto successivo ad un furto e dunque l’azione non sarebbe assolutamente legata ad alcuna forma di terrorismo.Come abbiamo già avuto modo di anticipare, l’operazione si è svolta nel migliore dei modi, visto che non si è contato alcun ferito tra le persone ritrovatesi prigionieri nel supermercato mentre stavano facendo la spesa. Si tratta del secondo episodio che nella giornata di ieri ha destato preoccupazione mettendo in allarme le forze dell’ordine europee, visto che poche ore prima la città di Duren era stata blindata dopo che alcuni colpi di arma da fuoco erano stati esplosi dentro un negozio di parrucchiere.

Rispondi o Commenta