Busto Arsizio, 35enne violenta e minaccia con una pietra l’ex compagna: arrestato

Busto Arsizio, 35enne violenta e minaccia con una pietra l'ex compagna arrestatoAncora una donna vittima di violenza, ancora una donna vittima della ferocia dell’ex compagno. L’ultimo terribile caso arriva direttamente da Busto Arsizio, comune italiano di 83,180 abitanti della provincia di Varese, in Lombardia dove un uomo di 35 anni è stato arrestato dalla polizia con l’accusa di maltrattamenti e lesioni ai danni dell’ ex compagna. In realtà la donna ha subito diverse volte, nel corso degli anni, la violenza da parte del trentacinquenne e proprio a metà dello scorso anno, non curante del fatto che la donna fosse incinta, l’uomo l’aveva pesantemente aggredita con schiaffi e pugni e poi ancora tirandole i capelli e tentando di strangolarla, minacciandola di morte davanti a due bambini piccoli. Proprio questo episodio ha spinto la donna a denunciare il compagno motivo per il quale, nei suoi confronti, è stato emesso un divieto di avvicinamento nei confronti dell’ex compagna.

Nonostante ciò però, l’uomo, proprio per punirla di avere scelto di denunciarlo, è riuscito ad introdursi all’interno dell’abitazione in cui viveva l’ex compagna e ancora una volta l’aveva picchiata colpendola con violenti pugni al punto tale da causarle una perforazione del timpano. Nei giorni scorsi ancora l’ennesimo caso di violenza nei confronti della donna, ma questa volta l’uomo è stato arrestato. Secondo quanto trapelato dalle prime indiscrezioni sul caso, proprio nei giorni scorsi la vittima della violenza, ancora una volta terribilmente picchiata dall’ex compagno, si è recata in ospedale con il naso fratturato e diverse ferite e contusioni sparse in diverse parti del corpo e proprio dopo essersi resi conto della situazione i medici hanno immediatamente avvisato le forze dell’ordine i quali hanno subito interrogato la donna che ha così deciso di raccontare ancora una volta quello che era stata costretta a subire alcuni giorni prima.

Stando a quanto raccontato da quest’ultima sembra proprio che l’ex compagno, nonostante l’assoluto divieto di avvicinarsi a lei, abbia deciso di violare il divieto di avvicinamento e, dopo essersi recato proprio dall’ex compagna non solo l’ha minacciata diverse volte ma ha anche abusato di lei sessualmente e l’ha picchiata colpendola violentemente con calci e pugni tenendole addirittura premuta una pietra sulla testa. Insomma, minacciata con una pietra e violentata, è davvero incredibile quello che la donna è stata costretta a subire ma in seguito alla sua denuncia nei confronti del suo aggressore, il gip di Busto Arsizio Giuseppe Limongelli ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere chiesta dal pm Chiara Monzio Compagnoni,  eseguita proprio dalla Polizia di Busto Arsizio. Purtroppo, giorno dopo giorno, sono davvero molte le donne che si trovano a dover fare i conti con una triste o meglio ancora sconvolgente realtà, donne costrette a subire violenza e che spesso non trovano il coraggio di denunciare ma per fortuna non è il caso della donna sopra citata che ha trovato il coraggio di fare arrestare l’uomo che le ha reso la vita un vero inferno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.