Cagliari shock: Crolla scaffale, bimba di 2 anni schiacciata nel passeggino

5ca3c4a27120af79f8e5a1e8e9499e1c-kupi-u4324019712025tn-1224x916corriere-web-sezioni-593x443CAGLIARI «La piccola era la cosa più bella che avevamo e Sofia ora non c’è più». Poche parole tra le lacrime di genitori e parenti per raccontare una tragedia avvenuta ieri pomeriggio. Imprevedibile la morte di Sofia Saddi, che a dicembre avrebbe compiuto due anni, schiacciata da un carico di involucri per pizze, mentre si trovava in un negozio all’ingrosso con il padre Alessio e la madre Valentina. La tragedia è avvenuta alle 14 nel centro “Metro, nella zona industriale di Elmas, alle porte di Cagliari. Padre, madre e figlia, quest’ultima seduta su un passeggino come previsto dal regolamento del centro commerciale affisso sulle porte d’ingresso, giravano fra le varie corsie, forse cercavano alcuni prodotti per il bar che il padre gestisce a Sinnai (Cagliari), ora chiuso per lutto. Si sono fermati in quella dove c’erano gli involucri di cartone. Forse a causa della rottura di un perno dell’alta scaffalatura o per ragioni ancora non accertate, una pedana su cui erano poggiati circa 300 chili imballaggi di cartone si è sganciata.

La piccola è stata travolta sotto gli occhi dei genitori. Il peso ha schiacciato il passeggino, tanto che le ruote si sono piegate. La bambina è stata trasportata vicino alle casse del negozio mentre a Elmas è arrivata un’ambulanza del 118, ma nonostante l’intervento tempestivo dei medici, per la piccola Sofia non c’è stato nulla da fare. Il pm , ha disposto il sequestro della corsia teatro della tragedia. La Procura, che ha aperto un fascicolo al momento senza nessun indagato, intende accertare nel dettaglio cosa è accaduto, ricostruire l’incidente. «Era un involucro pesantissimo – racconta disperato il nonno di Sofia – la bambina era la cosa più bella che avevamo. La mamma si è sentita male, è incinta, l’hanno portata in ospedale».

Pare che la bimba fosse seduta nel passeggino spinto dalla madre quando, improvvisamente, avrebbe ceduto uno scaffale che le sarebbe rovinato addosso. Secondo i primi accertamenti dei carabinieri, la merce che ha travolto la piccola è caduta da un’altezza considerevole a causa dellarottura di uno dei sostegni dello scaffale. Sul posto stanno operando i carabinieri del Radiomobile e del Nucleo investigativo provinciale di Cagliari per raccogliere tutti gli elementi che possano far luce sulla tragedia. La donna e il padre della bimba, anche lui presente a pochi metri di distanza, pur rimanendo illesi non hanno potuto fare nulla per evitare la tragedia. Immediato l’intervento degli operatori del 118 ma tutti i tentativi di rianimare la piccola a sono stati inutili. La famiglia Saddi vive a Sinnai, nel cagliaritano. “Era un involucro pesantissimo – racconta disperato il nonno della piccola, arrivato subito sul posto – la bambina era la cosa più bella che avevamo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.