California, bambino di cinque mesi ucciso dalla sua baby sitter: arrestata 30enne

Aveva solo cinque mesi e la sua baby sitter avrebbe dovuto prendersi cura di lui, ed invece è accaduto l’incredibile. La terribile storia arriva direttamente dalla California e vede come protagonista un bambino di nome Aiden Lopez che i genitori avevano affidato alla baby sitter trentenne che da diversi anni era amica del papà del piccolo, ma mai si sarebbero aspettati quello che poi la giovane donna ha fatto. Nella sera dello scorso 22 marzo 2016 nella casa di Lancaster, in California, sono arrivati i soccorsi per il piccolo che purtroppo però non respirava più.

Proprio nel momento in cui i medici sono arrivati sul posto si sono subito resi conto delle gravi condizioni di salute in cui versava il piccolo che appunto non respirava più e presentava un grave trauma cranico oltre che una lesione alla parte superiore del petto.

Quando la mamma del bambino è tornata a casa ha trovato la baby sitter nel giardino di casa che urlava affermando che il piccolo non respirava. In seguito all’arrivo dei soccorsi Aiden Lopez è stato subito trasferito in ospedale e ricoverato d’urgenza ma dopo quattro giorni di agonia il suo cuoricino ha smesso di battere e il piccolo si è tristemente addormentato.

La baby sitter è stata invece arrestata, rischia 25 anni di carcere ed è detenuta nel penitenziario Century Regional Detention di Lynwood con una cauzione fissata a 1 milione di euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.