Camera ardente e funerali Marco Pannella a Teramo, una folla commossa saluta il leader dei Radicali

Camera ardente e funerali Marco Pannella a Teramo, una folla commossa saluta il leader dei Radicali

Si sono svolti ieri a Teramo i funerali di Marco Pannella, dove in tantissimi sono accorsi per salutare il leader dei Radicali, morto lo scorso 19 maggio all’età di 86 anni. Un lungo applauso ha accompagnato il feretro di Marco Pannella verso la tumulazione avvenuta intorno alle ore 16.24 del cimitero di Cartecchio di Teramo. Sulla bara è stato posizionato un drappo bianco, la bandiera del Tibet ed un pacchetto di Toscanelli.

Quando il carro funebre è giunto nella piazza del municipio a Teramo c’erano circa un migliaio di persone ad attendere Marco Pannella, tra cui il Sindaco di Teramo, Maurizio Brucchi, il Presidente della Provincia Renzo Di Sabatino, il rettore dell’Università di Teramo Luciano d’Amico ed il parlamentare Paolo Tancredi. Un luogo “senza tempo” perché “non si disperda la quota di immortalità che ci ha lasciato. Grazie Marco a subitissimo”. Così il presidente della Regione Abruzzo Luciano D’Alfonso nelle parole di commiato al termine delle oltre 5 ore di camera ardente allestita nella sala consiliare del comune di Teramo per rendere l’ultimo saluto a Marco Pannella.

“Oggiha sottolineato il sindaco di Teramo Maurizio Brucchinon c’è partito. Mi sono commosso ricordando le lacrime di Pannella quando ha ricevuto le chiavi della città il 13 maggio e per sdrammatizzare ha chiuso con una battuta: ‘Queste sono chiavi false e so pure chi le ha falsificate’“.Tra la gente comune, molti in lacrime e molto emozionati presenti anche diversi esponenti del mondo politico, tra cui Emma Bonino che è rimasta per tutto il tempo in silenzio, ed ancora Mirella Parachini che ha raccontato con fierezza di essere originaria di Teramo.Presente anche l’ex capo della sezione narcotici di Roma, il pescarese Ennio Di Francesco che lo ha arrestato nel luglio del 75 per lo spinello in pubblico per poi mandarli un telegramma in carcere di stima e ammirazione.Non solo alte cariche dello Stato ma anche la comunità ebraica e quella africana è accorsa per salutare il leader dei Radicali.

Accorsa anche l’ex pornostar, Cicciolina, la quale ha dichiarato che Marco è stato un istrione, un immortale. Cicciolina è arrivata nella sala Aldo Moro in compagnia del figlio e della sua fidanzata, portando una rosa rossa. “Secondo me ora ci sta guardando divertito e sta dicendo ‘vedi che vi ho fregato”, prosegue Staller ricordando quando insieme a Pannella andò in Ungheria quando gli ultimi carri armati russi lasciarono il Paese.Ma il primo a salutare Marco Pannella ieri mattina è stato il vescovo di Teramo, Michele Seccia, il quale ha dichiarato che ognuno sceglie ciò in cui crede, ma alla fine la verità si ritrova sempre. “La grande lezione di Pannella è che non c’è bisogno del potere per realizzare le cose. Sarebbe penoso quindi se tra di noi Radicali ci fosse una guerra di fazioni. Pannelliani contro amici di Bonino? Sono discorsi del cavolo”, ha detto Marco Cappato, in corsa alle amministrative di Milano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.