Cannella, ottima alleata per bruciare i grassi e fa perdere peso

Siete amanti di una spezia molto particolare che viene utilizzata per lo più per condire i dolci? Se la risposta è si, è in arrivo per voi una grande novità. Stiamo parlando della cannella, che stando a quanto emerso da un recente studio condotto da un gruppo di ricercatori del Nestlè Research Center insieme agli studiosi dell’Università di Tokyo, potrebbe aiutare a dimagrire. Ebbene si, i ricercatori nello specifico hanno osservato come il particolare aroma della cannella, ovvero l’aldeide cinnamica, faccia aumentare i livelli di dispendio energetico e di ossidazione del grasso.

La cannella, dunque, in parole povere ha delle proprietà brucia grassi ed è in grado di contribuire alla diminuzione del peso corporeo.Lo studio nello specifico ha dimostrato come la cannella attivi la termogenesi ovvero un processo metabolico molto particolare che consiste nella produzione di calore da parte dell’organismo, soprattutto nel tessuto adiposo e muscolare favorendo in questo modo l’ossidazione del grasso e la conseguente diminuzione del peso.

I ricercatori per dimostrare quanto sopra detto hanno effettuato uno studio direttamente sul campo e nello specifico su un campione formato da 15 volontari, tutti di sesso maschile ed in buona salute e di età compresa tra i 20 ed i 50 anni. Ai volontari in questione è stato chiesto di ridurre l’attività fisica, evitando di camminare a piedi cercando di spostarsi più possibile con la macchina o al massimo con i mezzi pubblici ed ancora gli è stato vietato di ingerire, nei due giorni precedenti l’esperimento, sia alimenti e bevande a base di caffeina che di alimenti piccanti. Sostanzialmente agli uomini i ricercatori hanno consentito soltanto di poter guardare la tv e cercare di parlare il meno possibile. I risultati sono stati sorprendenti e nel contempo i ricercatori hanno scoperto che le particolari proprietà benefiche della cannella sono analoghe a quelle di un’altra famosa spezia di colore rossa e molto piccante, ovvero il peperoncino. In questo caso la sostanza che agisce e che favorisce la perdita di pesa è la capsaicina, che poi è la stessa che conferisce al peperoncino il sapore piccante.

Questa sostanza agisce limitando il senso di fame, aumentando il calore del corpo ed il consumo di ossigeno fino a 20 minuti dopo il pasto.”Realizzare ricette opportunamente speziate potrebbe rappresentare un vantaggio terapeutico”, hanno concluso gli scienziati. Il cinnamomo più comunemente chiamata cannella altro non è che un albero sempreverde appartenente alla famiglia dele Lauracee, originario dello Sri Lanka dal quale si ricava l’omonima spezia molto diffusa in tutta Europa quanto in Asia.Le foglie sono opposte, di forma ovale e allungata, possono raggiungere i 18 cm di lunghezza e i 5 cm di larghezza.La cannella, come già anticipato viene per lo più utilizzata in cucina e la tradizione occidentale la preferisce impiegata nei dolci di frutta, specie di mele, nella lavorazione del cioccolato, di caramelle e praline, come aroma in creme, nella panna montata, nella meringa, nei gelati e in numerosi liquori.

Gastronomia

È usata in molti modi differenti da secoli. La tradizione occidentale la preferisce impiegata nei dolci di frutta, specie di mele, nella lavorazione del cioccolato, dicaramelle e praline, come aroma in creme, nella panna montata, nella meringa, nei gelati e in numerosi liquori. La tradizione orientale e creola la usa anche nel salato, in accompagnamento di carni affumicate e no. Entrambe l’amano come aromatizzante del tè.

I bastoncini di cannella conservano il loro aroma se riposti in barattoli di vetro ben chiusi e lontani da fonti di calore e dalla luce. Anche la polvere di cannella si conserva allo stesso modo, sebbene perda molto delle sue caratteristiche e del suo aroma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.