Palermo: Carabiniere coccola una bambina rimasta sola dopo incidente stradale: “Ho fatto solo il mio dovere”

Una storia che sta davvero facendo il giro dell’Italia quella che stiamo per raccontarvi e che ha come protagonista un carabiniere il quale ha soccorso una bambina rimasta da sola in auto dopo che la guida della stessa era presente la mamma, rimasta incastrata tra le lamiere della macchina in seguito ad un incidente.

La storia che ha commosso tutta Italia arriva direttamente da Palermo, dove un’auto con a bordo di una donna e la sua bambina di circa un anno era stata coinvolta in un incidente stradale; lo schianto sarebbe avvenuto a Palermo in Viale Strasburgo dove una giovane madre aveva finito di scontrarsi contro un camion mentre si trovava alla guida della sua utilitaria.

L’urto è stato molto violento ma per fortuna non mortale ed i presenti hanno immediatamente chiamato i soccorsi, che hanno subito portato la donna in ospedale per le cure sanitarie, mentre un carabiniere sarebbe stato avvertito giusto in tempo dalla madre che indicava appunto che in auto era rimasta la bambina seduta sul sedile posteriore. La donna era incinta, e visto la sua condizione è stato ritenuto opportuno trasportarla immediatamente in ospedale, e così mentre gli operatori portavano in salvo la donna, l’appuntato si è diretto verso la bambina sganciando l’ovetto nel quale la bambina era comodamente seduta.Per fortuna la bambina non ha riportato alcuna ferita nell’incidente ed è stata presa in braccio dal carabiniere che si è preso cura di lei per alcune ore prima di essere affidata alle cure dei nonni, mentre la madre si trovava in ospedale. La bambina non sembra abbia riportato alcun trauma, ma è stata coccolata per tanto tempo dall’appuntato di nome Cosimo Giuliani, di 49 anni e padre di due gemelli di tre anni.

Gigi Mangia, impegnato da anni contro il racket, ha fotografato la tenera scena, pubblicando lo scatto sui social network.”

Volevo condividere con voi una bella immagine, uno spaccato di vita molto emozionante. Siamo in viale Strasburgo. Oggi. Incidente stradale, come tanti in ogni città. Probabilmente, la signora a bordo dell’utilitaria è dovuta ricorrere alle cure sanitarie. Probabilmente. Lasciando la sua bimba nelle mani più sicure: quelle di questo straordinario carabiniere. Coccolata e protetta, questa bimba non ha mai pianto e non si è mai agitata. Serena e tranquilla. Complimenti all’Arma dei Carabinieri.”

“Sono molto sorpreso di questo clamore visto che ritengo di aver fatto solo il mio dovere da carabiniere e come qualsiasi cittadino. Sono papà di due gemellini sono un pò allenato con i bambini e mi sono anche divertito a coccolare la piccola”, ha dichiarato il carabiniere al Tg5.

La piccola, salvata e coccolata dall’appuntato si chiama Alice.Qualcuno ha scattato una fotografia all’appuntato che ha tratto in salvo la piccola abbracciandola e tenendola tra le sue braccia per diverso tempo tranquillizzandola fino a che non sono arrivati i nonni. La foto ha fatto il giro del web ed è diventata virale.

“E lei, rassicurata, già tendeva le braccia. Sembrava che mi chiedesse di prenderla. Poi, il primo sorriso, mentre la liberavo dalle schegge finite sul poncho, nessuna sul viso, un miracolo”, dichiara il carabiniere, considerato un eroe. Raggiunto da diversi giornalisti, l’appuntato ha anche aggiunto: “Era normale che intervenissi. Lo avrebbe fatto chiunque. Si figuri io che sono padre. I bambini vanno protetti. Sono la nostra forza, la nostra vita. L’ho abbracciata e rassicurata. Poi, ho aspettato che arrivassero i nonni. Tutto qua”.

Complimenti all’Arma dei Carabinieri“. Per una volta il popolo del web non ha dovuto indignarsi per l’ennesima ingiustizia, ma ha potuto emozionarsi per un gesto semplice, per nulla banale. E lei, rassicurata, già tendeva le braccia. Sembrava che mi chiedesse di prenderla – ha raccontato l’appuntato al Corriere -. “Poi, il primo sorriso, mentre la liberavo dalle schegge finite sul poncho, nessuna sul viso, un miracolo…”.

Sua madre però non era lì con lei a consolarla: la donna aveva urgente bisogno di un ricovero, così nella concitazione di quei delicatissimi momenti è stata trasportata subito in ospedale; la figlia al contrario, non avendo alcun bisogno di cure, era rimasta sulla scena dello schianto.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.