Carla Caiazzo bruciata viva dall’ex compagno racconta i terribili momenti vissuti: ‘Non voleva che ridessi’

Carla Caiazzo bruciata viva dall'ex compagno racconta i terribili momenti vissuti 'Non voleva che ridessi'

Sono passati due mesi da quella terribile mattina di febbraio quando, la bellissima Carla Caiazzo, all’ottavo mese di gravidanza, è stata brutalmente aggredita dall’ex compagno Paolo Pietropaolo che senza alcuno scrupolo l’ha bruciata viva mettendo in serio pericolo non solo la vita di Carla ma anche quella della sua bambina.

Adesso, a distanza di due mesi dal terribile fatto Carla Caiazzo ha raccontato i terribili momenti vissuti e che mai dimenticherà ma soprattutto ha rivelato quelle che sono state le ultime parole pronunciate dall’ex compagno nel corso dell’aggressione. Nello specifico Carla Caiazzo ha dichiarato che, proprio mentre l’uomo le gettava la benzina sul viso e appiccava il fuoco su di lei, urlava parole crudeli ovvero “Ora voglio vedere se saprai ancora sorridere, se saprai ancora sorridere e divertirti”.

A raccontare la vicenda è stato Il Mattino che ha intervistato la bellissima Carla proprio in ospedale ed ecco che la donna ha proseguito la sua intervista affermando che nonostante il grande dramma vissuto “Resto aggrappata all’amore per mia figlia, che non vedo l’ora di abbracciare, resto aggrappata all’amore vero, quello della mia famiglia e del mio fidanzato”.

Carla Caiazzo infatti ha raccontato che proprio la famiglia e il fidanzato non le fanno mancare attenzioni e non fanno altro che ripeterle che è bella davvero, ora più bella che mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.