Caserta, donna partorisce figlia con la pelle nera: il marito si infuria e distrugge la sala parto

Caserta, donna partorisce figlia con la pelle nera il marito si infuria e distrugge la sala partoDoveva essere il giorno più felice della loro vita, quello in cui, dopo una lunga attesa durata undici anni, avrebbero dovuto stringere tra le proprie braccia la loro bambina ed invece quello che doveva essere un giorno felice si è trasformato in un vero e proprio incubo. Il fatto è successo la scorsa settimana nella provincia di Caserta dove una coppia, il marito di 40 anni e la moglie di 34 anni, erano pronti a stringere il loro proprio figlio di cui non avevano nemmeno voluto conoscere il sesso.

Quando è nata la bambina però invece di lacrime di felicità e abbracci ecco che è successo davvero il finimondo in quanto, la pelle della piccola appena nata era nera. Appena l’uomo ha visto la piccola e soprattutto il colore della sua pelle ha subito provato ad aggredire la consorte e poi ha iniziato a rompere tutto quello che si è trovato davanti, compresa una vetrata della sala parto.

Anche i familiari dell’uomo hanno aggredito verbalmente la neo-mamma accusandola di avere tradito il marito. Insomma, quelli che dovevano essere momenti di gioia si sono trasformati in un vero incubo in cui si è quasi sfiorata la tragedia e solamente l’intervento degli uomini della vigilanza ha permesso di poter riportare la calma nella clinica.

A raccontare la vicenda è stato il Corriere di Caserta senza specificare però il nome della clinica in cui ha avuto luogo il fatto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.