Caso Roberta Ragusa, Cassazione annulla proscioglimento di Logli: si va per un nuovo processo

0

Nuove ed interessanti notizie emergono nella giornata di oggi il processo per la scomparsa di Roberta Ragusa,la giovane donna scomparsa nel nulla ormai parecchi anni fa o meglio nel gennaio del 2012 dalla sua abitazione sita a San Giuliano Terme in Provincia di Pisa.

Ebbene la Corte di Cassazione ha accolto i ricorsi presentati dalla procura e dalle parti civili ed ha annullato così il proscioglimento di Antonio Logli ovvero il marito di Roberta Ragusa.

Così facendo la Suprema Corte ha praticamente rinviato al tribunale di Pisa tutti gli atti per un nuovo giudizio e dunque per un nuovo Processo. Il marito di Roberta Ragusa dunque nelle prossime settimane dovrà necessariamente tornare davanti il giudice e sarà in questa circostanza che verrà esaminata la richiesta di rinvio a giudizio precedentemente presentata dalla Procura per omicidio volontario e distruzione del cadavere della moglie.

Contro proscioglimento del marito di Roberta Ragusa, ovvero di Logli sia la Procura di Pisa che la Procura Generale di Firenze e tre parti civili aveva fatto fatto ricorso, mentre a chiedere il proscioglimento dello stesso era stato il sostituto procuratore generale della Cassazione, Oscar Cedrangolo. Dunque Logli, che rimane l’unico indagato,  dovrà tornare davanti ai giudici ma ancora non sembra essere stata nessuna data.

Rispondi o Commenta