Cerignola Shock, il sindaco insulta un ragazzino perchè si vantava di essere stato bocciato: il video sul web

Cerignola, il sindaco insulta un ragazzino perchè si vantava di essere stato bocciato il video sul web

Ha fatto davvero discutere il comportamento del sindaco di Cerignola, in Puglia, il quale sembra abbia pubblicamente rimproverato un ragazzino, tra l’altro in maniera piuttosto volgare.Il fatto è avvenuto nella giornata di lunedì, proprio a Cerignola, del corso di una cerimonia di inaugurazione di un parco giochi nella villa comunale della cittadina pugliese.

Ebbene si, in occasione dell’inaugurazione di un nuovo parco giochi, il primo cittadino si avvicina ad un gruppo di bambini, cominciando a riprendere tra l’altro in dialetto pugliese stretto, uno di loro che sembra si stava vantando con gli altri di essere stato bocciato a scuola, come se fosse qualcosa di bello.“Sei stato bocciato, stupido che sei, hai detto con contentezza che sei stato bocciato, lo str… che sei. A scuola si studia, altrimenti sempre nu trimone rimani”, sono state queste le parole dichiarate dal sindaco Franco Metta, che hanno lasciato senza parole il piccolo in questione, che subito dopo è scoppiato a piangere.

La scena è stata ripresa da alcuni presenti che non hanno potuto far altro che riprendere tutto e postarlo poi sul web, e tante sono state le critiche giunte nei confronti del sindaco di Cerignola; in tanti hanno commentato il video definendo l’atteggiamento del sindaco vergognoso, ma ci sono anche quelli che lo difendono.In seguito alle polemiche suscitate dal video giunto sul web il sindaco ha replicato:

“Polemiche sul mio rimprovero al ragazzino, ieri sera? Si era VANTATO di essere stato bocciato. L’ho rimproverato, duramente e lo rifarei cento volte. Dopo l’ho tenuto abbracciato per tutto il tempo e gli altri ragazzini mi passavano di fianco e mi sussurravano di essere stati promossi. IO SONO LA VOSTRA OSSESSIONE!”. Tra i commenti c’è chi approva a scrive: “Dinanzi l’indifferenza del ragazzino, io trovo che l’intervento sia stato più che giusto e, voglio sperare che i suoi genitori abbiano fatto peggio! Dopotutto ha ricordato a tutti i presenti l’importanza dello studio. Non concepisco tutte queste polemiche veramente stupide”.

 “Ragazzi ma di cosa ci stupiamo….vi ricordo soltanto la prima campagna elettorale del nostro sindaco….so fe…..Non è tanto la questione linguistica quanto il fatto che quello era un chiaro indizio sulla levatura della persona….io rimprovero ci sta ma lo schernire un bambino utilizzando persino certi termini al quanto volgari no…fossi in lei sindaco la prossima volta starei zitto passando per stupido piuttosto che parlare togliendo ogni dubbio mi creda”, scrive invece un altro utente che ha preso le difese del sindaco di Cerignola. Purtroppo dal video in questione sembra che ad essere messo sotto accusa è principalmente il modo utilizzato dal sindaco per rimproverare il piccolo, tanto che subito dopo è scoppiato a piangere, mortificato dalle parole e dalla “violenza” subita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.