Chievo – Juventus Streaming Gratis su Rojadirecta: Domenica 31 Gennaio 2016 live in diretta Tv

COME E DOVE DOVE VEDERE CHIEVO – JUVENTUS IN STREAMING GRATIS L’ultima volta all’ora di pranzo, prima di Natale, Massimiliano Allegri ci ha quasi rimesso il cappotto per evitare quella che sarebbe stata una beffa clamorosa. Sarà anche per questo che, stavolta, ha cambiato strategia. Più che mettere in valigia il travestimento da incredibile Hulk, dimostratosi utilissimo contro il Carpi, il “Conte Max” ha inviato un bell’avviso anti-distrazione ai suoi in vista della partita di quest’oggi alle 12.30 contro il Chievo. Un avviso ancora più preciso e dettagliato di quelli ormai diventati consuetudine a ridosso delle trasferte in provincia.

«Abbiamo la rosa quasi al completo, c’è tanta concorrenza e competizione. Quindi – sottolinea il tecnico – chi va in campo e non si dimostra all’altezza lo sostituisco. E soprattutto rischia di non giocare le prossime partite». Un modo schietto e diretto per alzare la tensione tra i più inesperti o tra chi vede come scontata, considerata la striscia di successi, la vittoria al Bentegodi. Con la stessa sincerità, Allegri si dice anche abbastanza certo che i suoi uomini non lo tradiranno.

«Dovremo svegliarci subito, ma sono sicuro – ha puntualizzato – che non sbaglieremo l’approccio: ho una squadra molto responsabile». Il messaggio, però, è chiaro: steccare l’atteggiamento contro il Chievo può significare vincere un biglietto per la panchina nelle prossime partite (Genoa mercoledì e Frosinone domenica). Ma in certi casi potrebbe anche far perdere punti nelle gerarchie del tecnico a livello generale, di affidabilità. Un bell’autogol, visto che il 13 febbraio c’è il big match scudetto contro il Napoli e il 23 il primo dei due ottavi di Champions con il Bayern Monaco. Serate lontane – come ha rimarcato l’allenatore («C’è quasi un mese al Bayern, quindi non esageriamo») – ma in realtà neanche troppo. La mentalità da Juve e da scudetto si misura, in modo particolare, in queste domeniche apparentemente in discesa.

Come vederla La partita si potrà vedere in tv e in streaming a pagamento sulle piattaforme di Sky Sport e Mediaset Premium. Su Sky Sport la partita si vedrà sui canali Sky Sport 1 e Sky Calcio 1, mentre su Mediaset Premium sul canale Premium Sport. In streaming, potranno guardare Juventus-Roma gli abbonati alle rispettive piattaforme che hanno attivato i servizi Sky Go e Premium Play. I più fortuna potranno seguire la gara su Rojadirecta.

CHIEVO Allenatore: Maran A disposizione: 32 Bressan, 90 Seculin, 20 Sardo,36 Costa, 6 Pinzi, 40 Mpoku, 97 Damian, 98 Depaoli Indisponibili: Gamberini, Meggiorini, Pepe. Hetemaj, Izco, Matti elio Squalificati: Cesar Diffidati: Hetemaj, Rigoni

JUVENTUS Allenatore: Allegri A disposizione: 25 Neto, 34 Rubinho, 3 Chiellini, 24 Rugani, 20 Padoin, 27 Sturaro, 11  Hemanes,16Cuadrado, 37 Pereyra, 7 Zaza, 39 Favilli
Indisponibili: Asamoah, Lemina, Mandzukic Squalificati: Evra

Allegri, sorridente come sempre, alza la pressione in ottica tricolore e non perché brami dall’idea di eguagliare il record delle dodici vittorie consecutive in campionato del suo predecessore Antonio Conte. «Possiamo vincerne anche quindici di fila, ma se poi perdiamo le ultime non conquistiamo lo scudetto». Contro il Chievo la Juventus può centrare la “dodicesima”, ma nei pensieri del livornese ci sono ambizioni molto più alte. Piuttosto che un sogno, la Champions sta diventando un piacevole chiodo fisso. «Vogliamo arrivare di nuovo in finale»: Allegri ripete il proposito con sempre maggiore costanza.

Se una settimana fa si era corretto in corsa, parlando di un lapsus, ieri ha scandito il progetto con chiarezza estrema: «Se sarò io l’allenatore della Juventus al cento per cento anche nel prossimo campionato dovreste domandarlo alla dirigenza, perché potrebbe esonerarmi anche domani e di conseguenza non lo sarei più. Quello che conta, ora, sono gli obiettivi. Dobbiamo restare concentrati sul campionato e sulla Coppa Italia, perché arrivare per la seconda volta in finale non sarebbe male. Poi c’è la Champions e magari arrivare in finale… E quest’anno cercare di vincerla non sarebbe male». Non sarà un’ossessione, ma il “triplete” non sembra un semplice sfizio. Con il Bayern agli ottavi il percorso è in salita, ma Allegri, incallito ottimista, non è nuovo ad azzeccare previsioni clamorose. Un pensiero positivo, quello del tecnico, che sta contagiando tutto il gruppo bianconero.

Il primo passo per tenere in vita il sogno è quello di battere il Chievo: «Dobbiamo vincere anche perché, giocando prima del Napoli (azzurri in campo alle 15 contro l’Empoli, ndr), abbiamo l’occasione di andare in testa al campionato per la prima volta». Non è un dettaglio, anche se si tratta di poche ore: è un modo per mettere pressione al Napoli. Con un successo bianconero, la squadra di Maurizio Sarri potrebbe patire a livello psicologico l’esigenza di dover far risultato per forza per riprendersi la testa della classifica. Sarà anche una corsa a cronometro, quella della Juventus (Allegri dixit), ma all’inizio della volata scudetto tutto può essere utile per mettere la freccia e provare a prendere il largo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *