Cile, entra nudo nella gabbia dei Leoni: i felini sbranano uomo allo zoo, video Shock

1749376_schermata_2016_05_22_alle_12.43.01

Incredibile quanto accaduto nella giornata di sabato in Cile dove un giovane di soli 20 anni ha deciso di suicidarsi buttandosi direttamente nudo nella gabbia dei leoni. E’ accaduto lo scorso sabato intorno a mezzogiorno all’interno di uno zoo di Santiago,in Cile.Protagonista di questa incredibile storia è un giovane 20enne di nome Franco Luis Ferada Roman, il quale ha deciso di entrare nudo nella gabbia dei leoni per togliersi la vita, e la security dello zoo è dovuta intervenire sparando ed uccidendo i due esemplari di leone,ovvero un maschio ed una femmina per salvare il giovane. E’certo che si è trattato di un tentativo di suicidio perchè la polizia ha ritrovato un bigliettino nel quale il giovane ha annunciato il proposito di togliersi la vita in modo spettacolare, buttandosi nudo nella gabbia dei leoni.

“Il ragazzo è entrato all’interno dello zoo pagando un normale biglietto”, ha raccontato la direttrice dell’istituto, Alejandra Montalba “Era mezzogiorno e a quell’ora c’era tanta gente. Nessuno ha notato il suo ingresso in un’area interdetta al pubblico”.

La direttrice ha poi aggiungo:“A quel punto si è tolto i vestiti attirando l’attenzione dei leoni e si è calato all’interno di una gabbia dall’alto. Non avevamo dei sonniferi a presa rapida da sparare ai leoni, purtroppo siamo stati costretti ad abbatterli. Per noi la vita umana viene prima di tutto. Sono choccata per quanto successo”. Tutti i visitatori dello zoo hanno assistito alla scena davvero raccapricciante.

Uno dei testimoni, ha raccontato che il personale dello zoo non sarebbe intervenuto immediatamente e che i leoni all’inizio giovano con lui ma poi hanno cominciato ad attaccarlo tanto il giovane ha cominciato ad urlare frasi con Gesù. “ La security ha cercato di fermare gli animali con un potente getto d’acqua, ma la mossa non è servita, poi sono stati ammazzati. E’ stato terribile”, ha aggiunto la testimone Cynthia Vesquez. Il giovane è stato portato in ospedale, riportando delle ferite non indifferenti visto che i leoni lo hanno morsicato in diversi punti del corpo. I due leoni, hanno dunque perso la vita dopo essere stati uccisi per aver aggredito l’uomo.Sarebbe stato il guardiano dello zoo ad intervenire in modo provvidenziale, sparando contro i due leoni, freddandoli all’istante.

Gli aspiranti suicidi pensano di passare a ‘miglior vita’ in modi diversi ma comunque classici, come gettarsi sui binari mentre passa un treno, avvelenarsi, impiccarsi etc. Un ventenne cileno, invece, ha pensato a un modo originale per farla finita: si è spogliato ed è saltato nel recinto dei leoni. I grossi felini lo hanno immediatamente aggredito, provocandogli profonde ferite. Alla scena ha assistito un custode dello zoo di Santiago che, per salvare la vita al ventenne, non ha avuto altra scelta che sparare ai leoni, uccidendoli. Un modo decisamente originale per suicidarsi. Franco Luis Ferrada Roman, senza pensarci su, si era denudato, entrando poi nel recinto dei leoni davanti a tanti visitatori che sono rimasti allibiti. Il giovane cileno è stato subito portato in ospedale: i leoni lo hanno morsicato in diversi punti del corpo. Mauricio Fabry, direttore del Metropolitan Park, ha confermato la volontà di suicidarsi di Ferrada Roman, visto che nei suoi abiti è stato trovato un biglietto  in cui aveva annunciato la sua voglia di farla finita.

L’aspirante suicida non è riuscito a realizzare il suo sogno ma, in compenso, ha causato la morte dei leoni. Le autorità di Santiago hanno confermato che i due leoni africani sono stati uccisi quando avevano iniziato a sbranare il 20enne che si era infiltrato nel loro recinto. Diverse foto sul web mostrano Ferrada Roman per terra, mentre i grossi felini lo sbranano. Secondo le ultime informazioni, il 20enne è dapprima entrato nel recinto e, dopo essersi tolto tutti gli abiti, si è avvicinato ai leoni, che subito lo hanno azzannato. L’intervento di un guardiano dello zoo si è rivelato provvidenziale: l’uomo ha sparato contro i leoni, freddandoli all’istante. Il direttore dello zoo, Alejandra Montalva, ha dichiarato:

“Noi crediamo che questa persona sia entrata come visitatore ed abbia pagato il biglietto; poi si è recato in una zona interdetta al pubblico e da lì è riuscito ad accedere al recinto dei leoni”.

La Montalva si è detta dispiaciuta per l’abbattimento dei leoni:

“Lo zoo ha un suo protocollo perché la vita delle persone sono molto importanti per noi. In quel momento non erano disponibili tranquillanti da somministrare ai leoni e l’unica soluzione è stata quella di ucciderli, visto che altrimenti avrebbero ucciso l’uomo”.

Cynthia Vasquez, una testimone, ha rivelato a radio Bio Bio che il personale di sicurezza dello zoo è stato molto lento e che i leoni non hanno attaccato subito il ventenne quando è entrato nel recinto:

“Ferrada Roman è entrato nel recinto dall’alto e i leoni hanno iniziato a giocare con lui; dopo un po’, però, l’hanno attaccato”.

Aveva deciso di suicidarsi un maniera assurda e macabra, lanciandosi nudo nel recinto dei leoni allo zoo per farsi sbranare, ma alla fine lui è riuscito a sopravvivere e i leoni sono stati abbattuti  per evitare che lo attaccassero. Protagonista dell’assurda esperienza un uomo cileno che sabato mattina, sotto gli occhi increduli e inorriditi degli altri visitatori che affollavano il parco, ha scavalcato la recinzione di protezione e si è introdotto nella gabbia dei leoni allo zoo di Santiago. Per impedire che l’uomo, identificato poi come il 20enne Franco Luis Ferrada, fosse sbranato a morte gli addetti dello zoo hanno dovuto imbracciare i fucili e abbattere un leone e una leonessa che lo avevano attaccato. Per i due animali non c’è stato nulla da fare mentre il 20enne è riuscito sopravvivere ed ora è ricoverato in ospedale in gravi condizioni ma non in pericolo di vita.
Secondo una prima ricostruzione dei fatti, tutto è avvenuto in pochi minuti intorno alle 11.30 del mattino quando l’uomo si è denudato davanti alla gabbia ed è entrato andando in contro agli animali. Decine di persone  che in quel momento erano nelle vicinanze hanno dato l’allarme e sono intervenute le guardie che hanno sparato ai leoni. Secondo la direttrice dello zoo, purtroppo non è stato possibile salvare gli animali perché non c’erano tranquillanti ad azione tanto rapida da sedare i leoni in tempo. Secondo alcuni testimoni però in realtà gli addetti sono intervenuti troppo tardi perché in un primo momento i leoni hanno giocare con l’uomo spingendolo a terra e leccandolo e solo dopo alcune sue mosse improvvise lo hanno morso.

Strambo modo scelto da un ventenne di Santiago, in Cile, per suicidarsi. Franco Ferrada, qualche giorno fa, si è tolto tutti i vestiti ed è entrato nel recinto dei leoni, nel giardino zoologico della città cilena. I visitatori sono rimasti allibiti. L’uomo, secondo il personale dello zoo, era entrato dopo aver pagato regolarmente il biglietto. In realtà, però, non voleva visitare lo splendido parco come le altre persone ma voleva farsi sbranare dai grossi leoni, e così ha fatto. Dopo essere salito su un tetto, Ferrada si è lanciato nel recinto. All’inizio i leoni hanno iniziato a giocare un po’ con lui, successivamente lo hannoaggredito. Un custode del parco si trovava nei paraggi e non ha avuto altra scelta che sparare ai leoni. I due grossi felini sono morti e l’uomo è stato trasportato subito in ospedale con profonde ferite su tutto il corpo, specialmente al capo e all’area pelvica. L’episodio risale a sabato scorso.

I responsabili dello zoo hanno confermato l’intento suicida dell’uomo nudo entrato nel recinto dei leoni perché in una sua giacca è stato trovato un biglietto con cui annunciava lo scriteriato gesto. I leoni hanno provocato gravi ferite al ventenne, che ora lotta tra la vita e la morte in un nosocomio di Santiago. Il direttore del Metropolitan Zoo di Santiago, Alejandra Montalba, ha detto che al momento dell’incidente il parco era affollato di visitatori:

“Lo zoo ha un protocollo stabilito perché la vita delle persone è molto importante per noi. In quel momento non c’erano tranquillanti nello zoo per fermare i leoni che stavano sbranando il 20enne. Sono profondamente colpita dalla morte dei due leoni, un maschio e una femmina”.

Un testimone ha detto che quando Ferrara è entrato nudo nel recinto dei leoni ha iniziato a fare proclami religiosi del tipo“arriva l’apocalisse”. Un episodio sconvolgente quello avvenuto a Santiago del Cile qualche giorno fa. Il 20enne voleva suicidarsi ma, alla fine, ha provocato il decesso di due leoni.

 

La Montalva ha aggiunto che il custode dello zoo ha dovuto salvare della vita di Ferrada e, purtroppo, sacrificare quella dei due leoni. La scelta, comunque sia, è stata criticata soprattutto dagli animalisti. Sul web sono stati postati molti messaggi di disprezzo per l’atteggiamento del personale dello zoo di Santiago. E’ possibile che l’unica soluzione era quella di uccidere i due leoni? Non c’erano altre alternative per salvare il 20enne che, probabilmente, non è psichicamente stabile?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *