Comunali, Gasparri presenta una proposta di legge: 30.000 euro per la candidatura a Sindaco

Maurizio Gasparri, vicepresidente del Senato ha presentato una proposta di legge che lo stesso ha dichiarato di aver depositato al Senato. Secondo questa proposta di legge chiunque abbia intenzione di candidarsi a sindaco dovrà versare alla tesoreria comunale una cifra, ovvero 15.000 euro per i comuni con meno di 15.000 abitanti e 30.000 euro per i comuni con più di 15.000 abitanti.

“Se poi quando si candida prende almeno il 3% la cifra gli viene restituita, se questo candidato prende meno del 3% la cifra viene destinata dalla tesoreria comunale ai poveri della città. Questa proposta serve a scoraggiare quelli che si presentano solo per farsi citare”, ha dichiarato ancora Maurizio Gasparri il vicepresidente del Senato commentando la candidatura a sindaco da parte di Ilaria Cucchi, la sorella di Stefano, il giovane morto dopo essere stato arrestato per detenzione di sostanze stupefacenti.

” Ce ne sono di tutte le famiglie politiche, a destra a sinistra e al centro. Credo che sia giusto proporre la caparra, così tutti questi che sfruttano le elezioni comunale per il proprio esibizionismo si scoraggiano”, ha aggiunto ancora Maurizio Gasparri.

Ricordiamo che al momento si sono candidati a sindaco di Roma Giorgia Meloni per Fratelli di Italia, Virginia Raggi per il M5S, Roberto Giacchetti per il Pd, Guido Bertolaso per Forza Italia, Francesco Storace, Alfio Marchini con la lista civica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.