Comunali Roma, Berlusconi lancia l’appello: “Divisi consegniamo il Paese alla sinistra”, dura la replica di Salvini

Comunali Roma, Berlusconi lancia l'appello Divisi consegniamo il Paese alla sinistra, dura la replica di Salvini

In attesa delle elezioni, si continua a parlare e discutere sulle possibili alleanze, e proprio nella giornata di ieri è tornato alla riscossa l’ex Premier Silvio Berlusconi il quale all’indomani della decisione di sostenere Alfio Marchini come candidato alla carica di sindaco di Roma ha dichiarato: “Se restiamo divisi non possiamo contrastare la sinistra e non possiamo ottenere quella maggioranza che consente di vincere le politiche”. Il leader di Forza Italia ha anche aggiunto: “Non mi aspettavo tanta durezza da Giorgia Meloni e Matteo Salvini. Il centrodestra l’ho inventato io e non ho dubbi si possa ricostruire“.

“Marchini ha le nostre spesse posizioni, moderate, liberali e occidentali. Ma ricordo che tutti i protagonisti di questa realtà hanno chiaro che senza un centrodestra unito non si può prevalere, quindi non ho timori che in futuro Fi possa unirsi a Fdi e Lega”, ha dichiarato ancora l’ex Premier Silvio Berlusconi. Il leader di Forza Italia, sostiene che non esiste alcun nuovo patto del Nazarero ma che l’unico obiettivo da perseguire tutti insieme è quello di mandare a casa Renzi e far cadere il suo governo, considerato e dunque definito abusivo, illegittimo e contro il voto del popolo.

Su Giorgia Meloni, sostiene che nel caso in cui dovesse vincere le amministrative a Roma e diventasse dunque il nuovo sindaco di Roma, anche in questo caso sarebbe in grado di trovare un aspetto positivo; è vero che nel caso in cui questa probabilità dovesse divenire realtà ci sarebbe una maggioranza diversa dal passato, utile di sicuro per costituire un centrodestra vincente. “Divisi perdiamo. Non c’è un centrodestra vincente senza di noi, sarebbe solo di testimonianza e per vincere invece dobbiamo ritrovare i voti dei moderati”, ha detto, rivendicando la creazione di un’alleanza prima mai testata: “Il centrodestra l’ho inventato io. Non c’era mai stata un’alleanza, che dura da tanti anni e che dura ancora secondo me, tra il centro e la destra”. Riguardo le candidate a sindaco della città di Roma, il leader di Forza Italia ha aggiunto: “Al di là di avere in Virginia Raggi una candidata telegenica, il M5s non è in grado di governare una grande città come Roma”.

Su Giorgia Meloni, invece, la questione è che “per governare una città complessa bisogna che ci sia qualcuno che abbia un’esperienza gestionale. Lei è una politica di professione”.Dure le parole pronunciate dal leader della Lega Nord, Matteo Salvini il quale ha dichiarato che sicuramente dopo quanto accaduto a Roma, cambierà tutto.” Nulla è più scontato alle politiche. Non mi stupisco più di nulla ma il fatto che il più entusiasta di questo cambio sia Gianfranco Fini la dice lunga su come Berlusconi abbia perso la bussola. Per me non cambia nulla. A Roma un candidato lo abbiamo. Giorgia Meloni. Voglio vedere alla fine quanti voti riuscirà a prendere Forza Italia anche nel resto d’Italia”, ha aggiunto Matteo Salvini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.