Comunali Roma, è scontro tra i tre candidati a sindaco nel salotto della D’Urso: Raggi diserta

Comunali Roma, è scontro tra i tre candidati a sindaco nel salotto della D'Urso Raggi diserta

Si avvicinano le elezioni che decreteranno il sindaco di Roma e già da diverse settimane è scontro tra i  candidati sindaco della capitale. Fino ad ora lo scontro è stato fuori dalle telecamere, lontano dai riflettori, ma nella giornata di ieri i tre candidati, Roberto Giachetti del Pd, la candidata Giorgia Meloni di Fdl supportata tra gli altri da Noi con Salvini ed il civico Alfio Marchini appoggiato da FI, sono stati ospiti di Barbara D’Urso durante il programma “Domenica Live” ed hanno dato vita ad uno scontro verbale piuttosto acceso.

La D’Urso comincia il dibattito sostenendo che la candidata del Movimento cinque stelle non ha accettato il loro invito eper questo motivo la poltrona è vuota, notizia commentata istantaneamente da Giachetti, il quale ha dichiarato: “Noi dobbiamo rispetto ai romani, una forma di rispetto è confrontarsi, non si può scappare sempre”.Rincalza la dose anche la Meloni la quale ha aggiunto: “ Le avevamo anche detto che se veniva poteva tenere l’auricolare pe farsi suggerire le risposte dalla Casaleggio”.

Vanno in onda, prima del dibattito e confronto televisivo tra i tre candidati, dei video-clip descrittivi di altri candidati alla prima poltrona del Campidoglio, tra cui Stefano Fassina e Virginia Raggi. “La prima cosa che farei da sindaco? Pulirei Roma – ha detto Meloni -. Roma ha bisogno di essere pulita è un museo trasformato in stalla. Voglio combattere tutte le forme di abusivismo. Vorrei una città in cui si rispettano le regole”.Purtroppo non ono mancati i temi suoi quali scontrarsi, migranti, rifiuti e tanto altro ancora. Giachetti è intervenuto mentre Meloni spiegava la sua ricetta per Roma e lei ha replicato: “Tu devi spiegare il programma tuo, non il mio, avete governato 50 anni dai…”. “Sei la superwoman Io le spiego le mie cose. Serve la riorganizzazione dell’Ama”, continua Giachetti.

Scontro tra Meloni e Marchini, e nello specifico la prima che ricordiamo è incinta di una bambina, ha dichiarato di essersi candidata perchè pensa di saper fare meglio di Marchini( rivolgendosi a lui) il sindaco. “Io ho difeso Giorgia quando qualcuno ha detto che non poteva fare il sindaco perché futura mamma. Io dico che secondo me oggi serve qualcuno che ha più capacità gestionali che politiche. Tu sei una politica, serve qualcosa di diverso”, ha ribattuto immediatamente Marchini. Scontro anche sugli immobili pubblici, tanto che a tal riguardo Giachetti ha dichiarato che la prima arma dell’amministrazione è il controllo. Secondo Giachetti esistono i furbi che vanno buttati fuori e le persone in emergenza sociale, è importante riportare legalità con determinazione ma bisogna anche essere coscienti che nella città di Roma il disagio e la fragilità avanzano e servono comunque delle risorse per assicurare a chi ne ha bisogno la possibilità di vivere in una condizione umana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.