Comunali Roma, Ilaria Cucchi la sorella di Stefano annuncia la candidatura a sindaco della Capitale

Una notizia che ha lasciato un pò di sorpresa tutti, soprattutto i cittadini romani, è arrivata proprio nella giornata di ieri in vista delle elezioni che decreteranno il Sindaco di Roma. Ilaria Cucchi, ovvero la sorella di Stefano, il giovane morto nel mese di ottobre 2009 durante la custodia cautelare, ha annunciato di essere pronta a candidarsi al Campidoglio.

Una notizia annunciata dalla stessa Ilaria Cucchi che ha davvero colto di sorpresa tutti. Ilaria Cucchi, in realtà aveva approdato nel mondo politico tre anni fa, nel 2013 quando si era candidata come capolista nel Lazio con la lista Rivoluzione Civile di Antonio Ingrogia, ma non passò e questa volta ha deciso di puntare alle elezioni comunali di Roma. Nel corso di un’intervista rilasciata proprio negli ultimi giorni, Ilaria Cucchi ha dichiarato: “Ultimamente diverse persone mi hanno chiesto di impegnarmi fattivamente, fino addirittura a chiedermi di candidarmi a Sindaco di Roma. La cosa mi ha fatto sorridere ma poi ci ho riflettuto e mi sono chiesta: a prescindere dalle competenze politiche, che cosa potrebbe convincermi ad accettare questa sfida?”.

Ilaria Cucchi alla domanda si è anche data una risposta aggiungendo quanto segue: “Avere una squadra di persone vicino a me che mi potessero aiutare a realizzare l’unico, vero, reale cambiamento di cui ha bisogno Roma. La vera missione impossibile da realizzare è proprio partire dal rispetto della legge e dal principio di uguaglianza”. Ilaria Cucchi da diversi anni si batte per cercare di arrivare alla verità ed accertare i responsabili della morte del fratello Stefano e proprio per questo la sua candidatura sarà incentrata soprattutto sul concetto di legalità, in questi anni più volte urlato dalla stessa Ilaria. “Legalità vuol dire perseguire il bene pubblico comune senza compromessi; legalità vuol dire rispettare i diritti umani e il principio di uguaglianza e di pari opportunità. E quando parlo di diritti umani parlo del diritto di libertà, diritto all’integrità fisica, alla salute, all’istruzione e ad una vita dignitosa. Diritto ad avere ciascuno le proprie opportunità. Legalità vuol dire non prevaricazione. Legalità vuol dire rispetto per i più deboli e comporta un’idea di sicurezza ben lontana da quella che vedo spesso propagandata in questi giorni. Sicurezza vuol dire rispetto della legge, vuol dire lottare contro l’emarginazione, non favorirla. Sicurezza vuol dire che la legge deve essere uguale per tutti, anche per coloro che hanno responsabilità di potere e di ruoli. Tutto questo io credo che manchi a Roma, e non solo a Roma”, ha aggiunto ancora Ilaria Cucchi.

A distanza di parecchi anni purtroppo ancora non si conoscono i veri responsabili della morte del fratello ed è in corso un’inchiesta bis della procura di Roma e cinque carabinieri sono indagati. Nei giorni scorsi, Ilaria Cucchi è intervenuta anche sull’omicidio del povero ricercatore friulano Giulio Regeni, perchè la sua non è una lotta solo per il fratello ma per tutte le vittime dello Stato.La candidatura di Ilaria Cucchi ha in qualche modo allarmato Stefano Fassina che ormai da diverso tempo è in campo come candidato sindaco di Sinistra Italiano. Per questo motivo, Fassina ha fatto sapere di voler incontrare la sorella di Stefano nel più breve tempo possibile.

2 commenti

  1. Come usare la morte per fini politici

  2. MI SONO ROTTO

    sicuramente in italia c’e’ tutto che non va’ ma questa notizia siete veramente nel ridicolo povera italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.