Dacca, ostaggi uccisi nei primi 20 minuti: fermati tre sospettati, arrestato un docente universitario

0

Dacca, ostaggi uccisi nei primi 20 minuti fermati tre sospettati, arrestato un docente universitario

Nella giornata di ieri la polizia del Bangladesh ha fermato tre persone sospettate di essere responsabili della strage del ristorante di Dacca, e questo quanto riferito dalle fonti della sicurezza in alla giornata di ieri ti hanno spiegato che gli agenti hanno fermato  Hasnat Karim, ovvero il professore universitario che si trovava nel locale per festeggiare un compleanno ma che nella stessa serata è stato visto nella terrazza del locale fumare con alcuni membri del commando.

Intanto la procura di Roma potrebbe chiedere a breve, tramite rogatoria internazionale, di avere copia degli atti dell’inchiesta. Contestualmente, il pm Francesco Scavo, titolare degli accertamenti, potrebbe chiedere di interrogare il terrorista arrestato. Sono state fermate anche altre due persone le quali si trovavano in ospedale di cui non è stata resa nota ancora l’identità, sospettate di aver avuto comunque un ruolo importante nella dinamica dell’attacco al ristorante.

Il commando sembra essere stato formato da tutti i giovanissimi di età compresa tra i 20 e i 22 anni, e di loro negli ultimi mesi non siano più avuto notizia; sarebbero stati riconosciuti da alcuni amici di compagnia guardando le foto di propaganda pubblicate dall’anno 2001. E’ stato poi confermato che gli autori della strage di Dacca  sono studenti della north south University di Dacca, notizia riferita dalla CNN news 18 ed è stato accertato che almeno tre di loro frequentavano delle costose scuole private ed appartenevano a che famiglia pensa benestanti e andavano spesso a mangiare nel locale dove poi è stato effettuato l’attentato terroristico ovvero la Holey Artisan Bakery. Rohan Ibni Imtiaz, per esempio, era figlio di un uomo politico del partito di governo, e anche lui era scomparso dall’inizio dell’anno; la zia del giovane nello specifico ha raccontato che il nipote improvvisamente aveva cominciato a pregare e che spesso riceveva dalla Malesia, dove aveva studiato, delle telefonate.

Riguardo il docente è stato poi confermato che gli autori della strage al ristorante di Dacca sono stati studenti della North University Dhaka; secondo l’emittente indiana si tratta dello stesso ateneo in cui ha insegnato qualche anno fa il docente arrestato perché sospettato di far parte del commando. Inoltre sembra essere stato confermato il fatto che i 20 ostaggi del caffè di Dacca sono stati uccisi i primi 20 minuti dai terroristi che hanno assaltato il locale lo scorso venerdì, e questo quanto sostanzialmente riferito dal capo della polizia bengalese il quale nella giornata di ieri ha riferito nello specifico che alcuni media hanno sostenuto che la polizia avrebbe agito troppo tardi contro il blitz anche se lo stesso smentisce, e nel contempo spiega di aver portato a termine l’operazione in 12 ore mentre in altri Paesi come ad esempio il Kenya ci sono voluti 4 giorni per poter affrontare una situazione simile.

Rispondi o Commenta