Dallas, protesta contro la polizia: uccisi 5 agenti e 7 feriti tra cui anche civili

0

Dallas, protesta contro la polizia uccisi 5 agenti e 7 feriti tra cui anche civili

Manifestazione contro le aggressioni agli afroamericani sarebbe avvenuta nella giornata di ieri a Dallas e purtroppo il  bilancio è piuttosto grave visto che sono rimasti uccisi ben cinque agenti di polizia.A darne la notizia è stato il sindaco della città Texana, Mike Rawlings, il quale ha precisato che al raduno alcuni cecchini hanno sparato dall’alto sulle forze dell’ordine ferendo ben sette agenti, e due civili, tra cui una 37enne afroamericana Shetamia Taylor colpita da un proiettile ad una gamba; la sorella di Shetamia Taylor ha raccontato alla Nbc che la donna si è poi buttata a terra facendo scudo col suo corpo al figlio quindicenne, mentre gli altri tre figli sono corsi via dileguandosi nella folla. Un uomo, da un’auto in corsa, ha sparato stanotte ad un poliziotto, in un sobborgo di Atlanta, dopo l’eccidio avvenuto a Dallas. La polizia sostiene che i cecchini siano stati almeno quattro, e già nella giornata di ieri una persona è stata fermata; la polizia ha perlustrato il centro della città per diverso tempo con cani antiesplosivo alla ricerca di possibili bombe, è questo quanto scritto dal giornalista della Nbc 5 Cory Smith, in un pot pubblicato su Twitter.

“Sembrava un’esecuzione: ho visto un uomo scendere da un Suv, in abbigliamento ‘tatticò, con un fucile Ar-15. Si è diretto verso un agente che era a terra e gli ha sparato forse tre-quattro volte alla schiena. È stato orribile”, sono queste le parole dichiarate da un testimone Ismael Dejesus che ha filmato tutto dalla sua camera di albergo a Dallas.“Sembrava un attacco pianificato, l’uomo era preparato, sapeva dove stare, aveva molte munizioni”, ha aggiunto il testimone. E’ stato diffuso sul web e nello specifico su Youtube e Twitter un video che mostra la gente in fuga mentre si sente fuori il rumore degli spari.I killer per uccidere i poliziotti sembra abbiano utilizzato fucili di precisione, alcuni hanno sparato da posizioni elevate in quello che sembra un attacco coordinato. 

“Stavano agendo assieme con fucili, triangolandosi da posizioni elevate in diversi punti del centro cittadino in cui erano arrivati i diversi cortei. E hanno sparato in ‘stile agguato'”, ha aggiunto il capo della polizia Davi Brown. Subito dopo aver appreso la notizia, è arrivato il commento tramite Twitter di Donald Trump, il candidato repubblicano nella corsa pr la Casa Bianca, il quale ha scritto: “Preghiere e condoglianze a tutte le famiglie che sono assolutamente devastate dagli orrori che si stanno verificando nel nostro Paese”. “In tempi come questo dobbiamo ricordare l’importanza di rimanere uniti come americani” scrive in un comunicato il governatore del Texas, Greg Abbott. Il movimento Black Lives Matter ha condannato oggi l’attacco di Dallas sottolineando che l’organizzazione impegnata a contrastare la brutalità dei metodi della polizia contro gli afroamericani si batte per la dignità, la giustizia e la libertà. Non l’omicidio.

Rispondi o Commenta