Damigella d’onore si uccide dopo le nozze, tutte le amiche si erano sposate e lei ancora single a 31anni

Danielle Saul, 31 anni, inglese, era una donna di successo. Amici e conoscenti la consideravano una persona divertente e brillante. Ma dentro di sé aveva un bisogno disperato di trovare un partner col quale stabilirsi e convolare a nozze. Dopo aver visto le sue amiche che cominciarono a sposarsi, lei, che viveva da sola con il suo gatto, è caduta in una profonda depressione, culminata nella decisione di farla finita. E’ il Sun a riportare la sua drammatica storia. La tragedia è avvenuta nel giugno dello scorso anno dopo che Daniel era andata a festeggiare con alcune amiche nel centro di Manchester.

Secondo il racconto dei testimoni, quella sera la 31 enne avrebbe incontrato un suo ex fidanzato. Avrebbe invitato l’uomo (la cui identità non è stata rivelata) ei suoi amici a bere qualcosa per concludere la serata nella sua casa di Fallowfield, Manchester. Forse sperava in una loro riconciliazione, non è stata così.

Danielle è stata trovata cadavere 3 giorni dopo in quello stesso appartamento da una sua amica che non riusciva a contattarla e che ha deciso di andarla a trovare a casa per capire come stava. Gli esami tossicologici hanno rivelato che Daniel aveva una quantità molto alta di alcol nel sangue e si teme che possa aver agito “d’impulso”. “Aveva solo bisogno di aiuto” ha detto la madre, Karen.  “Lei aveva avuto un paio di relazioni a lungo termine, una delle quali era durata circa cinque anni fa. Ma lei provava ancora dei sentimenti per lui e ha trovato difficile la rottura”, ha detto la donna.

Daniel era una affermata Business Developer manager: “Negli ultimi era anche molto stressata a causa del suo lavoro” ha aggiunto la genitrice. “Il giorno prima del suo suicidio mi ha mandato una sua foto nella quale piangeva e mi ha scritto: ‘mi sento morire’” ha detto la sua amica Lucy Nixon.

Come ha ricostruito il coroner, la sera prima della sua morte Danielle aveva incontrato per caso l’ex fidanzato. La ragazza lo aveva invitato a bere qualcosa a casa sua, insieme ad altri amici, ma non era riuscita a convincerlo a riprendere la relazione e lui se n’era andato. Il corpo di Danielle è stato trovato impiccato tre giorno dopo da un’amica che, non avendo più avuto sue notizie, si era preoccupata e aveva deciso di andare a controllare.

L’autopsia ha rivelato che al momento della morte Danielle aveva assunto un ingente quantitativo di alcol, che potrebbe aver aggravato lo stato depressivo della ragazza, spingendola ad agire d’impulso per lanciare quello che si pensa fosse “un grido d’aiuto”, come rivelano i tabloid britannici. Il coroner ha quindi classificato comunque la morte di Danielle come una disgrazia, sostenendo che non si sono prove sufficienti per dimostrare che la ragazza volesse deliberatamente togliersi la vita.

“In quel periodo diverse sue amiche si erano sposate e lei aveva partecipato a tutti gli addii al nubilato e alle cerimonie – ha raccontato la madre di Danielle – Impiccarsi avrebbe potutto essere una soluzione permanente a un problema temporaneo. Se ne avesse parlato con noi le saremmo stati vicini”. Eppure Danielle aveva cercato aiuto. Lucy Nixon, la sua migliore amica, ha raccontato in tribunale che già nel 2014 la ragazza le aveva rivelato l’intenzione di incontrare uno specialista che l’aiutasse “a combattere i propri demoni”. Piangendo, Lucy ha rivelato inoltre che tempo prima l’amica le aveva mandato messaggi in cui diceva “Mi sento morire” e foto di lei in lacrime.

2 commenti

  1. Single a 31 anni, sarebbe dovuta andarne fiera! Se solo avesse aspettato qualche anno avrebbe visto l’invidia delle sue amiche sposate.

  2. Roberto Cinotti

    articolo scritto con i piedi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *