Carcerato inglese posta la recensione della prigione su Facebook stile TripAdvisor: il selfie diventa virale

Davvero singolare la vicenda che ha avuto come protagonista Christian un giovane il quale ha passato la notte in carcere e gli è venuto in mente si farsi dei selfie in cella, descrivendo la prigione ed anche la sua avventura o meglio disavventura dando un giudizio, un pò come accade su TripaAdvisor. Christian sarebbe stato arrestato nella giornata di sabato a Grimsby, in Inghilterra e nel giro di poche ore è stato portato in carcere dove ha trascorso il tempo cercando di ammazzarlo in modo originale.Come? Lo abbiamo già anticipato ha semplicemente fatto un selfie descrivendo la sua cella; la notizia ha fatto il giro del pianeta nel giro di pochissimi minuti.

Christian con un post su Facebook ha espresso il suo giudizio, quattro stelle al carcere, scrivendo: “Ho dato a questo posto 4 stelle. Lo staff era molto cordiale. Ho avuto la mia stanza personale con tanto di maggiordomo che mi forniva tè e giornali. La stanza era bella, lo stile minimalista dava davvero un bel tocco. La sicurezza era ottima… finestre quadruple, porte blindate. Penso che un posto così sia l’ideale per rilassarsi dopo una dura giornata.

Sicuramente mi piacerebbe molto tornarci”.Il post ed il selfie di Christian Willoughby ha ricevuto migliaia di visualizzazioni e condivisioni stile Tripadvisor. E’ anche strano ed infatti è proprio quello che tutti si chiedono, come abbia fatto il carcerato inglese Christian Willoughby ad eludere i controlli della polizia penitenziaria portando dentro la cella un iPad che gli ha permesso di scattare le foto e di pubblicarle su Facebook.

Il ladro ha voluto chiudere la sua personalissima recensione con un commento molto singolare, ha detto che un giorno: “Sicuramente mi piacerebbe molto tornarci” . Le foto non sono state scattate con un semplice cellulare ma con un iPad che l’uomo è riuscito, non si sa come, a portare con sé in cella eludendo il controllo delle guardie carcerarie. Pare invece che agli organi di sicurezza non sia andata proprio giù questa sorta di “scherzo” , in particolar modo per le foto condivise e pubblicate sulla app come una descrizione di un qualsiasi hotel o ostello, ad oggi ancora non è stato scoperto come il “recensore” abbia portato con se uno smartphone.

Critiche, invece, per la colazione, che non sarebbe stata alla sua altezza, e per questo motivo ha aggiunto: “Due salsicce che galleggiano nel sugo, con attorno patate a cubetti gettatate a casaccio“. Tanti, tantissimi i commenti arrivati sui social e soprattutto tante domande anche molto lecite, tra le quali: “Si possono portare i cellulari anche dietro le sbarre?” .Il giovane Christian Willoughby ha precedenti penali per furto, furto con scasso ed aggressione e come lui stesso ha dichiarato, ovvero di avere piacere a tornare in cella, le probabilità non sono poi così basse.

Il post è stato condiviso migliaia di volte, e c’è chi ha definito il suo autore – che non ha però chiarito perché mercoledì ha dovuto passare la notte in cella – come la persona più divertente del mondo. Invece di apprezzare le parole di apprezzamento, dalla struttura hanno iniziato a farsi qualche domanda. A partire da come sia stato possibile, per l’uomo, portare in cella lo smartphone, proibito. Lui, ha replicato, candido, che in effetti era un iPad. Ora la polizia locale sta indagando per le possibili ripercussioni sulla sicurezza del luogo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.