Distese sui binari aspettando il treno per fare una foto ad effetto: sorprese ed allontanate due minorenni

distese-sui-binari-aspettando-il-treno-per-fare-una-foto-ad-effetto-sorprese-ed-allontanate-due-minorenni

Davvero incredibile la decisione presa da due ragazzine, entrambi minori le quali hanno raggiunto la linea ferroviaria per scattarsi delle foto con il telefonino incuranti che a breve sarebbe arrivato il treno, per poi postarle su Facebook. Fortunatamente le due minori sono state ritrovate con il telefonino in mano e distese sui binari dagli agenti della polizia ferroviaria che le hanno invitate a lasciare immediatamente la linea ferroviaria. E’ questo quanto accaduto lo scorso martedì 27 settembre,  intorno alle ore 16, sulla ferrovia Udine-Cividale, nei pressi di un passaggio a livello cittadino. Le due giovani hanno subito detto agli agenti che avevano raggiunto la ferrovia per scattare delle foto ad effetto, per inviarle ad alcune amiche e poi condividerle con altre persone, attraverso i social network.

Gli agenti, davvero preoccupati per quanto sarebbe potuto accadere, le hanno fatte allontanare ed hanno così intensificato i controlli per evitare che altri adolescenti potessero cercare di imitare le due giovani, mettendosi nella pericolosissima posa. Pare che quella delle foto ad effetto sia diventata una moda che ha preso piede ormai da diverso tempo, ma non sembra esaurire l’effetto novità. Stando a quanto emerso, questa moda molto diffusa tra i più giovani e soprattutto spopolata negli ultimi anni, pare sia diventata uno strumento con il quale mettersi in mostra e far vedere agli altri di” esistere”.

“Siamo venute qui per fare foto ad effetto”, hanno provato a spiegare le due ragazzine sorprese sui binari, che forse però non hanno riflettuto bene sul fatto che il loro gesto avrebbe potuto avere degli effetti tragici se solo il treno fosse passato proprio nel momento in cui le due erano sdraiate sui binari. Sono, tuttavia in corso valutazioni e non si sa se verranno presi eventuali provvedimenti nei confronti delle due minorenni; ad ogni modo il caso è stato segnalato alla Procura di Udine.Come già anticipato il fatto è avvenuto lo scorso martedì ma la Questura di Udine ha deciso di renderlo noto soltanto nella giornata di ieri. Quello che ci si chiede è se non fossero intervenuti gli agenti, come si sarebbe conclusa questa vicenda?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.