“È morto Piero Badaloni”, ma è tutto falso

Il comunicato della scomparsa di Piero Badaloni, conduttore televisivo, scrittore e presidente per cinque anni della Regione Lazio tra il 1996 e il 2000, ha iniziato a girare su Facebook nel pomeriggio di ieri, quando un post pubblicato della figlia del cugino, Roberta Badaloni, dava la triste notizia della morte del padre.

Prima che l’interessato potesse affermare di essere vivo e vegeto, il meccanismo dei post virali ha iniziato il suo corso: “È da qualche ora che non faccio altro che rispondere a telefonate” ha raccontato Badaloni a ‘Il Messaggero’: “Il corto circuito nasce dai social network e dal post scritto da Roberta che, lavorando in Rai, tutti pensano sia mia figlia. Fortunatamente sono vivo e vegeto”.

Anche Wikipedia è caduta per poco più di un’ora nell’errore, mettendo accanto alla data di nascita di Piero Badaloni anche la data della presunta morte ’28 gennaio 2016′, ma prima delle ore 20 questa seconda data è scomparsa: “Meno male che l’hanno corretto subito” ha commentato il giornalista, “non è la prima volta che Wikipedia fa un errore nei miei confronti. Tempo fa mi attribuì un avviso di garanzia mai preso”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.