Elezioni comunali Roma, Rita Dalla Chiesa ringrazia la Meloni ma non accetta la candidatura “Non credo di essere all’altezza”

Soltanto nella giornata di martedì era stata avanzata la candidatura di Rita Dalla Chiesa direttamente dalla Meloni, ma ecco che nella giornata di ieri la conduttrice ha detto no ed ha così rifiutato la proposta ricevuta ovvero quello di correre per la guida del Campidoglio nelle liste del centrodestra. Sarebbe durata soltanto un giorno dunque l’ipotesi di candidatura di Rita Dalla Chiesa lanciata da Giorgia Meloni leader di Fratelli D’Italia.

Nella giornata di ieri nel corso di un’intervista, la conduttrice televisiva Rita Dalla Chiesa ha rilasciato alcune importanti dichiarazioni: «Ringrazio per tutta la stima e per l’affetto, oltre ogni aspettativa, con cui avete accolto in questi giorni la notizia della mia candidatura a sindaco di Roma. Dopo aver pensato a lungo alla possibilità che mi è stata offerta di poter essere portavoce delle richieste dei cittadini di questa città, che amo molto, ho deciso di non accettare». La conduttrice, dunque, si dice molto onorata del fatto che la Meloni avesse scelto proprio lei, ma rifiuta decisamente la candidatura perchè i suoi interessi sono altri.

La stessa Rita Dalla Chiesa ci ha tenuto anche a raccontare come è nata l’idea della sua candidatura e nello specifico ha raccontato di aver incontrato la Meloni e di essere andata insieme a lei a prendere un caffè e proprio durante questo incontro il leader di Fratelli D’Italia avrebbe avanzato la proposta di candidatura. «Ho capito che le mie priorità continuano ad essere la mia famiglia e la mia professione. Questo non toglie che continuerò a lottare per le battaglie in cui credo e che ho sempre portato avanti sui giornali, in televisione e sui social. Grazie a chi mi ha sostenuto prima ancora di cominciare», ha aggiunto la conduttrice Rita Dalla Chiesa.

Proprio nella giornata di ieri si sarebbe dovuto tenere un vertice tra il leader di Forza Italia, Giorgia Meloni ed il leader della Lega Matteo Salvini ed anche Rita Dalla Chiesa, ma inevitabilmente dopo il rifiuto della conduttrice televisiva l’incontro è saltato, in quanto il leader della Lega Nord ha dichiarato di essersi irritato parecchio per il come è stata gestita la vicenda. “Roma non merita questo balletto. Mi siederò al prossimo tavolo quando ci sarà un nome. Di riunioni ne abbiamo fatte abbastanza.Se il nome si trova bene, oppure si facciano le primarie: ci sono 5-6 persone disponibili, facciamo scegliere i cittadini romani. Io un nome ce l’ho, ma a differenza di altri non lo faccio”.Ed ancora Salvini ha aggiunto: “Il nome della Pivetti come candidato sindaco di Roma me l’hanno fatto. Non la vedevo da 15 anni ma mi piace come ipotesi e come candidatura. Vive e lavora a Roma da 15 anni, conosce l’amministrazione: è un mio parere personale che non è fondamentale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.