Elon Musk, nuovi dettagli sul viaggio verso Marte: sul pianeta rosso sotto cupole in vetro

elon-musk-nuovi-dettagli-sul-viaggio-verso-marte-sul-pianeta-rosso-sotto-cupole-in-vetroA distanza di alcune settimana da quanto Elon Musk ha svelato il sistema di trasporto che molto probabilmente permetterà a migliaia di esseri umani di giungere su Marte in tempi relativamente brevi, nella notte tra il 23 ed il 24 ottobre lo stesso, ovvero il fondatore e Chief Designer di Spacex, ha accettato di partecipare ad un Reddit Ama, dove sono scaturite una serie di curiosità e dettagli riguardanti proprio il suo importantissimo progetto, presentato appunto alcune settimane fa. Il Ceo di SpaceX ha praticamente descritto il suo piano proprio in un discorso tenuto all’International Astronautical Congress di Guadalajara, della durata di un’ora. Pare che oggetto di maggiore curiosità sia stato il serbatoio costruito in fibra di carbonio che dovrà contenere tutto il carburante sufficiente per poter condurre la navicella e dunque l’uomo su Marte. A tal riguardo, il Ceo rispondendo ad alcune domande proprio sul serbatoio ha dichiarato: “Anche se la fibra di carbonio ha un incredibile rapporto forza/peso, quando vuoi mettere ossigeno e metano allo stato liquido a temperature super-fredde, il serbatoio è soggetto a crepe e perdite, ed è una cosa molto difficile da fare”.

Poi Musk a Guadalajara ha aggiunto: “Quindi questa è davvero la parte più difficile della navicella. Per quanto riguarda gli altri pezzi abbiamo una competenza abbastanza buona, ma questo è quello più complesso, quindi volevamo affrontarlo per primo.Con le immagini potete rendervi conto di quanto sia grande il serbatoio. È davvero grande”. Musk, ha anche parlato della prima missione con equipaggio su Marte e secondo le sue previsioni, potranno partecipare al massimo una dozzina di persone; inoltre, il Ceo ha tenuto a precisare che l’obiettivo primario di questa prima missione sarà quello di iniziare a costruire e risolvere di conseguenza delle problematiche legate ai propellenti ed al sistema energetico denominato Mars Base Alpha. “I droidi minatori saranno invece impiegati per la costruzione di ambienti sotterranei pressurizzati, per permettere l’attività industriale. In superficie, invece, saranno realizzate grandi cupole in fibra di carbonio e vetro con spazi verdi e residenze per la vita di tutti i giorni”, ha dichiarato Musk nel corso del suo intervento in occasione del Convegno Astronautico internazionale di Guadalajara in Messico.

Sul pianeta rosso, stando a quanto emerso inizialmente verranno inviati dei colori i quali saranno destinati ad abitare Marte e dovranno risiedere in strutture permanenti. Secondo quanto previsto dal Ceo, in un primo momento si provvederà alla costruzione di cupole geodetiche realizzate in vetro e fibre di carbonio.Il CEO di SpaceX ha anche svelato nuovi dettagli sull’ultima versione dei motori Falcon 9, denominati Block 5; propulsori che saranno riutilizzabili a tempo indefinito, con la giusta manutenzione, il cui primo volo è previsto tra 6-8 mesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.