Emergenza Migranti, Alfano nega l’allerta: dura risposta di Renzi “L’Italia non regge più”

emergenza-migranti-alfano-nega-lallerta-dura-risposta-di-renzi-litalia-non-regge-piuQuello relativo all’allerta migranti rappresenta un tema piuttosto dibattuto e sul quale si è ampiamente discusso. Nelle ultime ore a far particolarmente discutere sono le parole espresse dal Ministro dell’Interno Angelino Alfano e dal Premier Matteo Renzi, e nello specifico mentre il primo nega l’allerta relativa all’accoglienza dei migranti ecco che dall’altra parte il Premier Matteo Renzi sottolinea che ormai la situazione è ingestibile e che l’Italia non regge più. Secondo il ministro dell’Interno non c’è assolutamente nulla da preoccuparsi e a tal proposito ha nello specifico dichiarato “Leggo di collassi nell’accoglienza perdippiù attribuiti a un non meglio identificato Viminale. Macché collasso! La macchina organizzativa dei soccorsi e dell’accoglienza sta funzionando e noi la stiamo supportando con tutta la forza e l’energia necessaria. Il lavoro sui punti di sbarco è stato ed è faticoso, ma anche gratificante come quando a Napoli decine e decine di studenti del liceo sono intervenuti ad aiutare i soccorritori” specificando inoltre che tutto funziona ancora meglio quando, come spesso accade, i sindaci dei vari comuni in cui l’accoglienza migranti è piuttosto alta, sono predisposti a collaborare.

Dello stesso avviso però, come precedentemente anticipato, non è il Presidente del Consiglio dei ministri della Repubblica Italiana ovvero Matteo Renzi il quale, ha contraddetto le parole espresse dal Ministro dell’Interno sottolineando che ormai l’Italia non regge più e proprio per tale motivo, sottolinea Renzi, è importante che i flussi in Italia vengano bloccati. Per essere più precisi ecco le parole espresse dal Premier “O blocchiamo l’afflusso entro il marzo 2017 o l’Italia non riuscirà più a reggere quello che è successo quest’anno. Ora siamo in grado di gestirlo, arriva l’inverno, le condizioni del mare peggiorano ma abbiamo tempo sei mesi massimo. Bisogna bloccarli in partenza”. Ma Matteo Renzi ha anche parlato, nel corso di una recente intervista concessa al programma televisivo in onda su Rai 1, Porta a Porta della trattativa con l’Unione Europea specificando che “C’è da mettere il veto. Noi mettiamo i soldi se in cambio degli oneri ci sono gli onori. I soldi non passano attraverso i muri. Se non ci aiutate, non mettiamo più i soldi”.

Renzi ha poi concluso l’intervista in questione affermando che il governo Monti “ha stabilito che diamo 20 miliardi e ne riceviamo 12″ ma, prosegue “se Ungheria, Slovacchia ci fanno la morale sui nostri soldi e poi non ci danno una mano sui migranti non va bene”. Renzi, nel corso dell’intervista sopra citata ha inoltre dichiarato che se l’intenzione dell’Europa è quella di abbassare le spese per l’immigrazione in Italia allora è giusto che anche gli altri paesi europei “aprano le porte per i migranti e noi”, conclude “abbassiamo le spese. Io non mi offendo, invece di aprire la bocca aprano il portafoglio, ne saremo ben felici“.

One comment

  1. La colpa è solo di voi politici !!! Tutti gli altri paesi europei hanno politici dieci volte più intelligenti di voi che fanno gli interessi dei loro cittadini e se ne fregano dei migranti e dei preti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.