Emilia Romagna, 1 milione di euro stanziati per insediamenti stabili ai rom

Non sarà sicuramente d’accordo il leader del Carroccio Matteo Salvini con l’ultima iniziativa della Regione Emilia Romagna che proprio negli ultimi giorni ha deciso di stanziare un milione di euro e nel contempo ha approvato un bando rivolto a Comuni e alle Unioni per la realizzazione di progetti abitativi alternativi alle aree sosta di grandi dimensioni a rischio degrado, insicurezza, tensione sociale e condizioni igienico-sanitarie che ad oggi non possono più essere accettate.

L’Emilia Romagna dice basta ai campi rom, ma nello stesso si pone l’obiettivo di creare delle soluzioni insediativi che possano essere durevoli e soprattutto dignitose.

Intervenuta a tal riguardo la vicepresidente nonchè assessore al Welfare e alle politiche abitative, Elisabetta Gualmini, la quale ha dichiarato: “Come avevamo promesso alla legge è seguita l’approvazione del bando, che uscirà in tempi brevissimi. Il finanziamento è limitato, un milione in tutto per la regione, e sarà devoluto a quei Comuni che sono maggiormente pronti e motivati a intraprendere percorsi di reale cambiamento”. Riguardo lo stanziamento di 1 milione di euro, 700 mila sono destinati agli interventi in conto capitale, mentre 300 mila sono per gli interventi in spesa corrente. Saranno, inoltre, ammessi al contributo tutti quei progetti che prevedono l’acquisto nell’ambito del territorio comunale di appezzamenti di terreno da destinare alla realizzazione di micro-aree familiari pubbliche da parte di Comuni e delle Unioni. I progetti come abbiamo avuto di anticipare prevedono anche interventi di spesa corrente ma anche il supporto economico per l’accesso o la gestione di abitazioni tradizionali, forme di sostegno sociale ed educativo per l’autonomia dei nuclei familiari, interventi di mediazione sociale e dei conflitti.

Ogni progetto, inoltre, verrà finanziato per l’80% del costo complessivo dell’intervento ammesso al contributo con un limite di 250 mila euro per gli interventi in conto capitale e di 70mila euro per gli interventi di spesa corrente. In Emilia Romagna sono presenti circa 3.077 persone di etnia Rom e Sinti, e la quasi totalità ha la cittadinanza italiana. Questi rom, da quanto emerso, vivono in 182 tra campi ed aree, 66 dei quali irregolari. Chissà come avrà reagito il leader della Lega Nord, Matteo Salvini a questa iniziativa della regione Emilia Romagna, non resta che attendere il commento, certi che arriverà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.